Marina Militare
Skip Navigation LinksHome page > Notiziario della Marina online

La rinascita delle storiche Divisioni Navali


I 3 gruppi navali riassumono la denominazione di divisione navale

1 giugno 2016 Rega Elia -

Dal 1° giugno 2016, i tre Gruppi Navali (Grupnav Uno, Due e Tre) riassumono la denominazione storica - che ha dato lustro alla Marina dal 1947 al 1999 - di Prima, Seconda e Terza Divisione Navale, alle dipendenze del Comando in Capo della Squadra Navale (Cincnav)

L’attuale organigramma del Comando delle Divisioni Navali vede alcune nette differenze con il passato, la più significativa è l’assunzione alle dirette dipendenze delle relative Stazioni Navali (MARISTANAV), a sottolineare l’importanza che l’efficienza dello strumento militare ha assunto nel tempo e la necessità che il supporto logistico sia direttamente sotto il controllo del comando operativo, allo stesso livello della capacità operativa e del livello addestrativo degli assetti navali.

Della Prima Divisione Navale (Comdinav Uno), con sede a La Spezia, fanno parte: il cacciatorpediniere classe Orizzonte Caio Duilio, nave Elettra, la fregata Carlo Bergamini (che dà il nome alla classe) e le atre tre unità FREMM Carlo Margottini, Virginio Fasan e Carabiniere, le fregate classe Maestrale Grecale, Libeccio e Scirocco, il pattugliatore classe Soldato Bersagliere e la rifornitrice Vesuvio.

Della Seconda Divisione Navale (Comdinav Due), con sede a Taranto, fanno parte: la portaerei STOVL (Short Take Off Vertical Landing) Cavour, il cacciatorpediniere Durand de la Penne, il cacciatorpediniere Francesco Mimbelli, il cacciatorpediniere classe Orizzonte Andrea Doria, le rifornitrici Etna e Stromboli, le fregate classe Maestrale Zeffiro, Espero, Aliseo ed Euro e il pattugliatore classe Soldato Aviere.

Della Terza Divisione Navale (Comdinav Tre), con sede a Brindisi, fanno parte: l’Incrociatore portaeromobili Giuseppe Garibaldi e le tre navi di assalto anfibio San Giorgio, San Marco e San Giusto.