Marina Militare
Skip Navigation LinksHome page > Notiziario della Marina online

Italia e USA, primo rifornimento di Green Diesel


Il 16 giugno nave Etna, rifornitrice della Marina Italiana, ha svolto il primo rifornimento in mare di combustibile verde, realizzato in Italia

17 giugno 2016 Massimiliano Di Mambro -

16 giugno 2016,  Mar Tirreno centrale, per la prima volta nella storia una rifornitrice, nave Etna, rifornisce di combustibile "verde" una nave della US Navy e una della Marina ItalianaE' un momento molto importante di un percorso iniziato nel 2012 e che ha visto nel tempo lo sviluppo di un nuovo concetto strategico, la Flotta Verde - intimamente connesso con il programma di rinnovamento della flotta - e, per la US Navy, la Great Green Fleet.

Great Green Fleet Rifornimento Flotta Verde.jpg 

Prima di prendere il mare, il 25 maggio, a Taranto, la nave rifornitrice Etna ha imbarcato il combustibile sintetico che è stato quindi miscelato, per la prima volta, direttamente in un deposito di bordo realizzando così il Green Diesel. Ieri le navi rifornite sono state il cacciatorpediniere Andrea Doria (Marina Italiana) e Mason (US Navy). Dopo essersi affiancate e aver passato le apparecchiature che collegano, con un sistema di cavi d'acciaio in tensione, le navi in navigazione, i due "probe" di nave Etna - la parte terminale del tubo di rifornimento della rifornitrice - sono stati "incocciati" alle "campane" - la parte terminale del tubo circuito della nave rifornita - dei due cacciatorpediniere. Pochi istanti dopo è iniziato il pompaggio del combustibile verde nelle casse delle due navi.

Rifornimento In mare flotta verde 16 giugno 2016.JPG 

L'attività svolta insieme dalle due marine serve a condividere i risultati delle ricerche e delle sperimentazioni condotte nel settore dei combustibili alternativi e a garantire l'interoperabilità dei carburanti impiegati attraverso prove pratiche come, appunto, il rifornimento in mare.

La sperimentazione del Green Diesel e il progetto Flotta Verde sviluppano misure di risparmio energetico per tutelare l'ambiente, attraverso la diffusione dei combustibili bioderivati. Il Green Diesel è un gasolio sintetico bioderivato, prodotto in Italia nella bio-raffineria Eni di Porto Marghera, che consente di ottenere un combustibile dalle caratteristiche chimico-fisiche comparabili al diesel di origine fossile, con il vantaggio, a differenza di altri combustibili di derivazione biologica, di essere non igroscopico e pertanto di avere un'elevata stabilità.

Flotta Verde non significa solo utilizzare il biocombustibile ma raccoglie un insieme di procedure, sistemi e predisposizioni, come i LED per l'illuminazione, le vernici speciali per gli scafi, gli assetti propulsivi economici, la pulizia delle eliche, alcuni già in atto che, insieme, permetteranno di ridurre i consumi e risparmiare centinaia di tonnellate di combustibile l'anno, oltre a contribuire al raggiungimento degli impegni assunti dall'Italia e dall'Unione Europea in campo internazionale sul contenimento delle emissioni d'inquinanti atmosferici e dei gas ad effetto serra.

Flotta Verde.png 

Terminato il rifornimento e le procedure di distacco tutte le navi che hanno partecipato all'addestramento si sono allontanate e adesso sono in navigazione su rotte diverse. Durante il fine settimana, infatti, ognuna di loro visiterà un importante porto italiano, Napoli, Cagliari, Gaeta, Civitavecchia, Trieste, La Maddalena e Genova. La sosta nei vari porti sarà un'opportunità per promuovere anche a terra con la stampa e il pubblico che potrà visitare le navi, la Flotta Verde e la Great Green Fleet.

Segui il programma delle soste nei porti dove sarà possibile visitare le navi sul nostro sito, sezione eventi.