Marina Militare
Skip Navigation LinksHome page > Notiziario della Marina online

Concerto di solidarietà della Banda della Marina


Le note dei 102 orchestrali, diretti dal capitano di fregata maestro Antonio Barbagallo, hanno spaziato dalla sinfonica alle arie per orchestra, dal rock alle colonne sonore di celebri film

15 novembre 2016 Rosario Naimo agg. Redazione web -

In una gremita sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, il 14 novembre si è svolto il consueto Concerto di solidarietà della Banda musicale della Marina Militare, per rendere omaggio al lavoro e all’impegno quotidiano degli uomini e delle donne degli equipaggi, al servizio della collettività.

Le note dei 102 orchestrali, diretti dal capitano di fregata maestro Antonio Barbagallo, hanno spaziato dalla sinfonica alle arie per orchestra, dal rock alle colonne sonore di celebri film, alle interpretazioni del tenore Claudio Minardi e del soprano Monica De Propris, creando un ponte di congiunzione - come ha sottolineato nel corso del suo intervento il Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio Valter Girardelli -  tra la forza armata e la solidarietà, nel complesso delle attività svolte sul mare e con i marinai a favore della collettività.  
A fare da trait d’union, “la musica e le emozioni che abbiamo provato ascoltandola; la musica è una delle forme basilari per costruire dialogo e confronto e per raggiungere una migliore armonia tra i popoli e una sinfonica ricerca della pace”.
Una serata quale momento “per riflettere su ciò che noi possiamo fare per gli altri”. Un messaggio recepito, che ha permesso alla fondazione Telethon di raccogliere, nel corso del concerto, un’importante somma, frutto di donazioni libere e della vendita degli ormai tradizionali “Cuori di cioccolato”.

Tra le autorità civili e militari presenti, il sottosegretario alla Difesa, onorevole Domenico Rossi, e il Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano. Assente per impegni istituzionali, il Ministro della Difesa, senatrice Roberta Pinotti, che ha voluto testimoniare la sua vicinanza inviando un video messaggio, nel quale ha ribadito ciò che la Marina ha fatto e continua a fare “con uno straordinario ed esemplare gioco di squadra”, per il bene e la salvaguardia del Paese.

Il Concerto è anche l’occasione per tirare le somme, fare bilanci: “Questo che sta per concludersi – ha detto il Capo di Stato Maggiore della Marina - è stato un anno intenso e ricco di forti emozioni, come quelle che il personale imbarcato prova ogni volta che recupera i naufraghi nel Mediterraneo, salvando loro la vita”. Un anno in cui, con un’operazione di recupero subacqueo ambiziosa, e mai tentata prima, è stato recuperato da un fondale di 370 metri il relitto del peschereccio inabissatosi il 18 aprile 2015, con il suo carico di vite umane perdute.
Il 2016 è stato anche l’anno – ha proseguito il Capo di Sato Maggiore - in cui nave Amerigo Vespucci, la grande Signora dei Mari, ha ripreso a solcare il mare, ma è stato anche l’anno delle olimpiadi di Rio 2016, che ha visto nove nostri atleti conseguire una medaglia di bronzo nel canottaggio "due senza" senior, con Giovanni Abagnale, e gli storici  piazzamenti nel "nuoto sincronizzato femminile a squadre" e "duo".  

È stato l’anno in cui l’equipaggio di nave Carabiniere ha ricevuto un prestigioso riconoscimento da parte dell’organizzazione FAO delle Nazioni Unite; nei 6 mesi di attività antipirateria in Oceano Indiano, nell’ambito dell’Operazione Atalanta, ha contribuito a promuovere lo sviluppo di un nuovo indotto lavorativo legato alla pesca, lungo le coste somale.
Nel 2016 abbiamo lavorato con moltissime organizzazioni che operano nel settore sociale, umanitario, ambientale e della diffusione della cultura del mare tra i giovani: la Fondazione Operation Smile, il WWF Italia, l’associazione MAREVIVO, il CNR, le università di BariMessina e Firenze, il CONISMA (Consorzio Interuniversitario per le Scienze del Mare), l’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale), l’AGESCI (Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani).
Un anno di rinnovate collaborazioni istituzionali, con il Mibact (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo), il MiSE (Ministero dello Sviluppo Economico) e di una sempre più spinta collaborazione in termini interforze e interagenzia con le altre Forze Armate e Corpi dello Stato.

A testimonianza di tutto ciò, la sinergica attività a favore delle popolazioni terremotate con l’Operazione Sabina, avviata a seguito del sisma del 24 agosto 2016, in cui la Difesa ha risposto e continua a rispondere, su richiesta del Dipartimento della Protezione Civile, per concorrere all’incolumità delle popolazioni colpite.

Le attività svolte a favore della collettività proseguono con nave Italia che, con l’omonima fondazione, cura i progetti di  educazione, abilitazione, riabilitazione, inclusione sociale e terapia.
In chiusura, l’applauso finale è andato ai presentatori - i giovani ufficiali Florinda Bruschi, Maila Venturi ed Edoardo Farina - prestati per una sera al palcoscenico e ben diretti dal regista Fabrizio Silvestri.

Il Concerto è stato realizzato con la collaborazione di Fincantieri, sponsor della serata.