Marina Militare
Skip Navigation LinksHome page > Notiziario della Marina online

Terminata l’esercitazione Mare Aperto 2016


Nei dieci giorni di esercitazione, 3000 militari hanno operato da unità navali, velivoli e sommergibili, interagendo in mare e a terra, secondo le tematiche sviluppate dal Centro di Addestramento Aeronavale della Marina

25 novembre 2016 Umberto Castronovo -

​Il 25 novembre è terminata l’esercitazione "Mare Aperto", attività addestrativa annuale che si svolge nel Mediterraneo centrale e che coinvolge diversi assetti aeronavali e anfibi, per testare l’efficacia operativa dei comandi complessi coinvolti e delle relative forze assegnate.

Dal 15 novembre, 3000 militari hanno operato da unità navali, velivoli e sommergibili, interagendo in mare e a terra, secondo le tematiche sviluppate dal Centro di Addestramento Aeronavale della Marina, e sotto la supervisione del Comandante in Capo della Squadra Navale, ammiraglio di squadra Donato Marzano.

Attività seriali prima e scenario a “gioco libero” dopo, hanno caratterizzato questa edizione della Mare Aperto che, nella fase tattica dal 20 al 25 novembre, ha riprodotto una situazione reale di crisi internazionale.

I risultati conseguiti durante la Mare Aperto – come lo stesso ammiraglio Marzano ha sottolineato – sono molto buoni in particolare in alcuni settori, e rispecchiano la passione e l’interesse profusi dagli uomini e dalle donne che sono stati impegnati.
Più in generale, si tratta di un trend positivo importante che, al termine di questa attività, dimostra che il Paese può contare su una Forza Armata solida in grado di assicurare i compiti precipui di difesa e sicurezza e il massimo supporto alla collettività.