Marina Militare
Skip Navigation LinksHome page > Notiziario della Marina online

La Marina abilita personale della Difesa al comando di unità navali costiere


16 frequentatori di Esercito, Aeronautica e Arma dei Carabinieri hanno svolto presso la Scuola Sottufficiali di La Maddalena il "Corso per la formazione dei comandanti delle unità navali costiere"

8 dicembre 2016 Salvatore Lauricella -

Si è concluso da pochi giorni, presso la Scuola sottufficiali "M.O.V.M. Domenico Bastianini" di La Maddalena, il Corso per la formazione dei comandanti delle unità navali costiere, a favore del personale di altre Forze Armate.

Il Corso, svoltosi dal 12 settembre al 2 dicembre, ha visto la partecipazione di 16 frequentatori, ripartiti tra Esercito, Aeronautica e Arma dei Carabinieri, e rappresenta una dimostrazione concreta del concetto "interforze".

I frequentatori si sono cimentati in un percorso formativo dedicato, comprensivo di materie specifiche in ambito marittimo - elementi di costruzione navale, attrezzatura e manovra, comunicazioni "apparati e procedure", diritto della navigazione, nautica con applicazioni di carteggio e meteorologia - oltre ad attività pratiche di tipo marinaresco e alla condotta di unità costiere.

Alle lezioni teoriche, infatti, sono state affiancate numerose esercitazioni pratiche, prime fra tutte le attività in mare a bordo dei mezzi navali dell'istituto.

Lo scopo del corso era quello di far acquisire ai frequentatori la preparazione professionale teorico/pratica necessaria per assumere il Comando di unità navali costiere, ai fini dell'assolvimento dei compiti d'Istituto.

Di particolare valenza addestrativa si sono confermati gli scenari dell'Arcipelago di La Maddalena: la conformazione della costa e delle isole, unitamente alle condizioni meteomarine, hanno di fatto reso le uscite in mare, specialmente in arco notturno, particolarmente impegnative e formative per i frequentatori.

Al termine del corso, il Comandante della Scuola sottufficiali, capitano di vascello Roberto Fazio, ha voluto salutare personalmente i frequentatori, augurando loro i migliori auspici per un brillante prosieguo di carriera.