Marina Militare
Skip Navigation LinksHome page > Notiziario della Marina online

Accademia Navale: conferenza del Presidente dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia

L'intervento dell'Ammiraglio Pagnottella ha dato modo di conoscere una delle realtà più importanti con cui la Marina Militare condivide forti valori e tradizioni

20 marzo 2017 Vincenzo Attanasio -

Venerdì 17 marzo, il Presidente dell'Associazione Nazionale Marinai d'Italia (A.N.M.I), ammiraglio Paolo Pagnottella, ha effettuato nell'auditorium dell'Istituto una conferenza agli Aspiranti Guardiamarina della 3ª Classe del Corso MIZAR e agli Ufficiali a Nomina Diretta, illustrando le finalità sociali dell'Associazione con l'intento di rafforzare il legame tra i comandanti del futuro pronti a servire il Paese e quelli del passato che per tutta la vita lo hanno già servito.

L'incontro con i frequentatori si è incentrato sull'importante ruolo della promozione dei "valori della Marina" e della diffusione della "realtà e cultura marinara", compito svolto in numerosi ambiti dall'A.N.M.I.. L'Associazione è, di fatto, la libera unione di coloro che sono appartenuti o appartengono alla Marina Militare, senza distinzione di grado e ruolo, in uno spirito di appartenenza che conferisce continuità ed unità alla Forza Armata. La consapevolezza che anima ogni membro dell'A.N.M.I. è, dunque, quella del profondo senso del dovere verso la Patria, con l'intento di continuare a servirla in ogni modo e tempo possibile, così come recita il detto "marinai una volta, marinai per sempre".

Nelle parole dell'Aspirante Guardiamarina Francesca Rossi, al termine della conferenza, si denota il senso di appartenenza alla grande famiglia della Marina Militare: "È stato davvero un'occasione unica poter incontrare il Presidente e alcuni membri dell'A.N.M.I. che, dopo anni e anni di onorato servizio come professionisti del mare, hanno deciso di continuare a prodigarsi per il bene della nostra Forza Armata. L'incontro tra passato e futuro rafforza ogni giorno di più la mia convinzione che la nostra non è "soltanto" una professione ma una vera e propria scelta di vita che sono sempre più fiera di aver compiuto".

L'intervento dell'Ammiraglio Pagnottella, dunque, ha dato modo di conoscere una delle realtà più importanti con cui la Marina Militare condivide forti valori e tradizioni, si impegna in finalità sociali e rafforza il legame tra il personale in servizio e quello in congedo, consentendo ai giovani Ufficiali di seguire l'esempio di chi, in passato, ha contribuito a rendere Grande la Nostra Marina.