Marina Militare
Skip Navigation LinksHome page > Notiziario della Marina online

Taranto: ultimo Ammaina Bandiera di nave Aliseo


Per l'ultima volta, dopo ben 34 anni di attività al servizio delle istituzioni e della collettività, la bandiera di combattimento di nave Aliseo è stata ammainata alla presenza del Capo di Stato Maggiore della Marina

9 settembre 2017 Giuseppina Greco -

Si è tenuta ieri sera nella Stazione Navale Mar Grande  di Taranto, la cerimonia dell'ultimo ammaina bandiera della fregata lanciamissili Aliseo (F574) della Marina Militare. 

Per l'ultima volta, dopo ben 34 anni di attività al servizio delle istituzioni e della collettività, la bandiera di combattimento di Nave Aliseo è stata ammainata alla presenza del Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, Ammiraglio Valter Girardelli, del Comandante in capo alla Squadra Navale, Ammiraglio Donato Marzano, dell'ultimo comandante di nave Aliseo, Tenente di Vascello Luca Gullotti, e di numerose autorità militari e civili presenti alla cerimonia.

Un momento significativo che ha coinvolto il folto pubblico presente.

"La fregata lanciamissili Aliseo è la quinta unità della classe e la seconda ad essere collocata in disarmo. È in atto un progressivo avvicendamento tra le unità della classe Maestrale che lasciano il servizio attivo e le fregate europee multimissione della classe Bergamini che, successivamente al loro ingresso operativo nella Squadra Navale, vengono assegnate alle basi di Taranto e di la Spezia – ha commentato l'Ammiraglio Girardelli -. Anche per la classe Bergamini Taranto continuerà a essere la base di riferimento per una buona parte di loro e ad ospitare generosamente gli equipaggi certi di trovare nella città, nella cittadinanza e nelle istituzioni locali non la burocratica sede di assegnazione ma la sede dove far vivere i propri familiari, dove trascorrere i momenti di riposo e di ricondizionamento tra una missione operativa e la successiva".

Dopo gli onori militari e la lettura del dispositivo del disarmo, le donne e gli uomini della Marina Militare hanno recitato la Preghiera del Marinaio a capo scoperto, mentre la Bandiera veniva ammainata alla presenza dell'equipaggio di nave Aliseo che conserverà per sempre il ricordo della vita di bordo.

L'unità della classe 'Venti', realizzata nei Cantieri Navali Riuniti di Riva Trigoso, varata il 29 ottobre 1982 e consegnata il 7 settembre 1983, è la terza unità a portare il nome 'Aliseo'.

Prima di lei il rimorchiatore-vedetta Aliseo (1916-1920), ex mercantile brasiliano VOADOR, e l'Avviso Scorta (torpediniera) Aliseo della classe Orsa 2^ serie (1943-1949).

Dal giorno della consegna ha percorso oltre 600.000 miglia nautiche, che corrispondono a circa 28 volte la lunghezza dell'equatore, e ha visitato 70 porti diversi, di cui 48 stranieri in tre continenti.

Con il termine della vita operativa della fregata Aliseo continua il processo di adeguamento della flotta della Marina Militare. Infatti è in atto da tempo un piano che ha visto le dismissioni, per usura e vetustà, di importanti unità navali quali la fregata Maestrale, le corvette Minerva, Sibilla, Danaide, Urania, i pattugliatori d'altura Granatiere e Artigliere e i cacciamine Lerici e Sapri.

La bandiera di combattimento della fregata Aliseo, realizzata con tessuto di pregio e decorata con ricami preziosi, è stata consegnata al Capo di Stato Maggiore della Marina, per essere conservata a Roma nel Sacrario delle Bandiere delle Forze Armate, all'interno dell'Altare della Patria.