Marina Militare
Skip Navigation LinksHome page > Notiziario della Marina online

A La Spezia l'ultimo ammaina bandiera di nave Bersagliere


La nave conclude la sua vita operativa dopo 23 anni di attività al servizio delle istituzioni e della collettività

18 aprile 2018 Giuseppina Greco -

UAB_Bersagliere_interna.jpgMartedì 17 aprile, presso l'Arsenale Militare Marittimo di La Spezia, si è svolta la cerimonia dell'ultimo ammaina bandiera di Nave Bersagliere che, dopo 23 anni di attività al servizio delle istituzioni e della collettività, termina la propria vita operativa.

L'emozionante cerimonia si è svolta alla presenza dal Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, ammiraglio di squadra Valter Girardelli, del Comandante in Capo della Squadra Navale, ammiraglio di squadra Donato Marzano,  e la partecipazione del Prefetto di la Spezia, dottor Antonio Lucio Garufi, il sindaco di La Spezia  dottor Pierluigi Peracchini, e altre autorità civili e religiose.

 "Dopo 23 anni si conclude la vita operativa di nave Bersagliere – ha sottolineato l'ammiraglio Girardelli - durante la quale ha prestato servizio in tutti i mari del mondo. I pattugliatori classe Soldati hanno colmato una soluzione di continuità capacitiva svolgendo attività di presenza e sorveglianza allo stesso livello delle unità classe Lupo, garantendo supporto alla linea fregate" e poi rivolto all'equipaggio di nave Bersagliere ha aggiunto "al Comandante Vigilante, ai Comandanti e agli Equipaggi che hanno animato e amato per 23 anni la nave rivolgo un convinto e sincero "ben fatto" per aver tenuto alto il nome del Bersagliere nella certezza di aver contribuito a scrivere una pagina di storia della nostra Marina. Il merito è tutto loro."

Nave Bersagliere è un pattugliatore di squadra classe Soldati costruito nei Cantieri Navali Riuniti di Ancona e varato il 20 giugno 1985; è la terza unità navale a rendere omaggio con il proprio nome al Corpo dei Bersaglieri, fondato dal Generale La Marmora. Il rapporto storico e di amicizia tra la Marina Militare ed il Corpo dei Bersaglieri ha origini lontane, a partire dalla Grande Guerra quando, il 3 novembre 1918, la Regia Torpediniera Audace sbarcò a Trieste i primi Bersaglieri italiani in luoghi a lungo rimasti sotto controllo austriaco.

Dal giorno della sua consegna alla Marina Militare, Nave Bersagliere ha percorso circa 322.000 miglia nautiche. Nei suoi lunghi anni al servizio del Paese, sotto la guida del motto "Pro Patria", Nave Bersagliere ha preso parte a numerose missioni nazionali e internazionali, garantendo la sua presenza nel Mediterraneo all'interno di vari dispositivi aeronavali nazionali e NATO, tra cui il periplo del Mondo nel 1996, toccando 35 porti di 23 Paesi; l'International Defence Exhibition di Abu Dhabi nel 2000  e le Operazioni della Nato Active Endeavour nel 2003, 2008 e 2010.

Con la cancellazione dai ruoli del naviglio militare del pattugliatore di squadra Bersagliere, continua il processo di adeguamento della flotta della Marina Militare. Infatti, è in atto da tempo un piano che ha visto le dismissioni, per usura e vetustà, di importanti Unità Navali quali la fregata Maestrale ed Aliseo, le corvette Minerva, Sibilla, Danaide, Urania, i pattugliatori d'altura Granatiere e Artigliere e i cacciamine Lerici e Sapri.

L'equipaggio di Nave Bersagliere ha recitato commosso per l'ultima volta la preghiera del Marinaio mentre la bandiera Bandiera di combattimento, il più nobile vessillo consacrato al servizio del Paese, ha lasciato per sempre l'unità navale per essere custodita nel Sacrario delle bandiere all'interno dell'Altare della Patria a Roma.