Marina Militare
Skip Navigation LinksHome page > Notiziario della Marina online

A Roma l'International Day del club 3M


La condivisione dei valori del mare come filo conduttore dell’incontro fra culture differenti al Circolo Caio Duilio di Roma

30 maggio 2018 Elisabetta Gramolini -

Accoglienza, amicizia e scambio fra culture. Queste le caratteristiche dell’International Day, organizzato ieri sera al circolo ufficiali Caio Duilio di Roma dal Club 3M e dedicato all’incontro delle mogli degli addetti militari nel nostro Paese.

Da alcuni anni il Club delle mogli degli ufficiali della Marina Militare tiene corsi di italiano e predispone occasioni per lo scambio di piatti tipici, usi e tradizioni.

Il sostegno e l’apertura all’altro sono due elementi da sempre presenti nel DNA del Club delle 3M. Nata nel 1993, l’organizzazione ha la finalità di rendere più semplice l’inserimento delle socie nel locale contesto sociale a Roma e in altre città italiane: Venezia, Taranto, La Spezia, Livorno. "Le attività - spiega la presidente Donatella Arnone Piattelli – sono molteplici e includono l’organizzazione di visite culturali ed eventi di beneficenza anche in favore dell’istituto Andrea Doria. Anche con le mogli degli addetti navali in Italia il filo conduttore è l’essere le consorti di militari".

A coordinare invece il gruppo delle mogli degli addetti militari è attualmente la signora Giulietta Popova, bulgara, in Italia da solo otto mesi. Per lei e le altre signore, avere un punto di riferimento come il Club 3M è stato importante per integrare al meglio le famiglie nel nostro Paese. "Quello che ci ripetiamo fra noi – dice – è l’essere prima di tutto amiche per sostenerci".

L’evento ha visto la partecipazione del Capo di stato maggiore della Marina Militare, ammiraglio di squadra Valter Girardelli, accompagnato dalla consorte, la signora Giuliana Consolati, presidente onorario dello stesso Club.  L’Ammiraglio si è congratulato con le famiglie degli addetti navali. "La conoscenza – ha affermato – è alla base di questi scambi per un arricchimento reciproco e lo sviluppo nel futuro".