Marina Militare
Skip Navigation LinksHome page > Notiziario della Marina online

La cooperazione interforze: Marina Militare e Fiamme Gialle su nave Vespucci


La cooperazione tra Marina Militare e Guardia di Finanza rappresenta da decenni uno degli esempi di sinergia tra forze navali in ambito nazionale...

10 agosto 2018 Matteo Panico -

​I colori giallo e verde hanno fatto la loro comparsa a bordo di nave Amerigo Vespucci, nave scuola della Marina Militare attualmente impegnata nella Campagna di Istruzione 2018, con a bordo i Cadetti del primo anno dell’Accademia Navale di Livorno.

Lo scorso 20 Luglio, a Ponta Delgada, sono saliti a bordo tre allievi ufficiali della Guardia di Finanza che hanno partecipato alla navigazione addestrativa fino a Reykjavik, la più lunga ed impegnativa tratta che ha condotto il vascello emblema della Marina Militare, per la prima volta nella sua storia, verso il Circolo Polare Artico.

La cooperazione tra le Istituzioni inizia qui, nelle anguste e spartane aree comuni dove gli allievi ufficiali del comparto aeronavale della Guardia di Finanza vivono fianco a fianco con i futuri Ufficiali della Marina militare, dormendo nelle amache allestite nei locali di vita, condividendo la stanchezza ed i risultati, le preoccupazioni ed i sogni che accomunano coloro che vanno per mare. 

Pienamente inseriti nello straordinario connubio di tradizione ed innovazione che caratterizza le attività di Nave Vespucci, gli allievi delle Fiamme Gialle si sono cimentati nelle attività di riconoscimento stellare, nei calcoli astronomici mediante l’utilizzo del sestante così come nelle moderne tecniche di navigazione.

La cooperazione tra Marina Militare e Guardia di Finanza rappresenta da decenni uno degli esempi di sinergia tra forze navali in ambito nazionale, finalizzato al puntuale e capillare controllo delle attività che si svolgono sul mare. Le Fiamme Gialle ricoprono un ruolo principale nel contrasto alle attività illegali nelle acque prospicienti la costa nazionale che, integrate con l’impegno costante degli uomini e le donne della Marina Militare, contribuiscono alla protezione della legalità e dei confini.