Marina Militare
Skip Navigation LinksHome page > Notiziario della Marina online

Concorso Accademia Navale, un'opportunità per giovani diplomati di diventare un ingegnere della Marina


Nell’ambito dei 102 posti per i Corpi vari, 23 sono destinati al Corpo del Genio della Marina

3 gennaio 2019 Redazione web -

​E' stato pubblicato il concorso per la 1^ classe dell'Accademia Navale per l'anno 2019.

Saranno reclutati 102 allievi ufficiali dei ruoli normali per i Corpi vari e 8 allievi ufficiali dei ruoli normali per il Corpo Sanitario Militare Marittimo. Nell'ambito dei 102 posti per i Corpi vari, 23 sono destinati al Corpo del Genio della Marina.

 Il Genio della Marina è uno dei sei Corpi in cui è suddivisa l'organizzazione della Marina Militare ed è articolato nelle seguenti specialità:

 

I 23 posti a concorso saranno ripartiti fra le seguenti tre specialità:

  • 10 per la specialità del Genio navale
  • 7 per la specialità delle Armi navali
  • 6 per la specialità Infrastrutture

 

Gli ufficiali della specialità Genio navale dirigono i servizi tecnici delle unità navali e dei sommergibili (sistema di propulsione, impianti di piattaforma e servizio elettrico), gestiscono gli impianti di sicurezza della piattaforma, operano nel settore della progettazione delle navi, dirigono gli arsenali e sono impiegati presso gli entri centrali in ambito Difesa. Seguono un iter formativo incentrato sul Corso di laurea in Ingegneria navale.

Gli ufficiali della specialità Armi navali assolvono molteplici funzioni relative agli aspetti tecnico-ingegneristici del sistema di combattimento e dei loro Sottosistemi, inclusi sistemi missilistici, sistemi Radar, Sonar, Telecomunicazioni, Guerra Elettronica, Sistemi di Comando e Controllo, etc. a bordo delle unità navali e dei sommergibili, presso gli arsenali e gli enti operativi o presso gli enti centrali in ambito Difesa, per il mantenimento in efficienza dei mezzi navali, aerei e subacquei della Marina e il supporto alle operazioni navali.

Nello specifico, gli ufficiali AN:

  • a bordo delle Unità Navali assicurano la prontezza operativa del Sistemi di Combattimento;
  • presso gli Enti centrali predispongono requisiti e specifiche, con responsabilità di acquisizioni e collaudi;
  • presso gli Enti manutentivi assicurano il mantenimento in efficienza dei sistemi.

La maggior parte degli ufficiali AN opera su unità di superficie e, un'aliquota svolge le proprie funzioni nell'ambito della componente sommergibilistica o della componente aeromobili.

Seguono un iter formativo incentrato sul corso di laurea e laure magistrale in Ingegneria delle Telecomunicazioni e nel corso della carriera frequentano Master specialistici di II livello.

Gli ufficiali della specialità Infrastrutture, dopo un periodo formativo iniziale di carattere navale, svolgono incarichi connessi alla progettazione e manutenzione degli immobili e delle infrastrutture della Marina, fino a ricoprire gli incarichi apicali di settore in ambito Forza armata ed interforze. Seguono un iter formativo incentrato sul corso di laurea in Ingegneria Civile e ambientale.

Se vuoi metterti alla prova e diventare un ingegnere nella Marina Militare, scegli l'Accademia Navale. Entrerai a far parte anche tu dei Professionisti del mare, il Tuo Futuro è il Mare!

 

Scopri di più sul concorso