Skip Navigation LinksHome page > Conosciamoci > Istituto Andrea Doria

 

ISTITUTO-ANDREA-DORIA.jpg
 

Il 23 Dicembre 1917 nasce allo scopo di “soccorrere gli orfani dei dipendenti della Regia Marina” morti in guerra o in dipendenza della stessa. Nel tempo lo Statuto dell’Andrea Doria ha subito le modifiche necessarie a renderlo attuale e coerente con corpo legislativo vigente, senza tuttavia rinunciare al principio originario e fondante, cioè l’assistenza alle famiglie dei marinai deceduti attraverso una forma di solidarietà tra tutti coloro che a bordo ed a terra fanno parte della grande famiglia marinara. Solidarietà che si concretizza con i contributi volontari mensili del personale militare e le offerte/donazioni che pervengono anche esse da personale militare o da privati cittadini.

Sono assistibili, se in stato di bisogno, nel seguente ordine di precedenza in relazione alle disponibilità finanziarie dell’Istituto:

  1. gli orfani dei Militari della Marina deceduti a seguito di lesioni o malattie contratte per causa di servizio, in servizio ed in quiescenza;
  2. i figli dei Grandi Invalidi della Marina (coloro che per lesioni o malattie contratte per cause di servizio risultino totalmente inabili a proficuo lavoro);
  3. gli orfani dei Militari della Marina deceduti in servizio per cause non attinenti al servizio;
  4. le vedove dei caduti in guerra della M.M. che all’atto del decesso del marito non avevano prole;
  5. consentendolo le disponibilità finanziarie, potranno essere concessi contributi “una tantum” al personale militare in servizio o che abbia prestato servizio militare nella Marina e/o i familiari che si trovino in particolarissime e documentate situazioni di bisogno.

L’assistenza agli orfani si attua mediante:

  1. la concessione di un sussidio annuale;
  2. la corresponsione della retta entro i limiti di spesa stabiliti, agli orfani studenti presso Istituti di istruzione come convittori;
  3. la eventuale concessione agli orfani di premi di profitto negli studi;
  4. la concessione di eventuali contributi speciali in casi di comprovata particolare necessità;
  5. l’assegnazione di un contributo finale alla cessazione dell’assistenza.

E’ concessa a vita agli orfani inabili permanentemente al lavoro proficuo, il cui grado di invalidità raggiunga il 70%.

L’ Andrea Doria negli ultimi 10 anni ha assistito mediamente 110 tra orfani e orfani inabili ogni anno, attraverso la concessione di un sussidio annuale rapportato al reddito ed al nucleo familiare, premi di profitto negli studi, contributi trimestrali, eventuale contributo di fine anno. Nell’anno 2013 l’Istituto ha erogato sussidi per un importo totale di € 368.000,00. Gli interventi non sono risolutivi di ogni situazione ma costituiscono un aiuto concreto e assiduo. L’auspicio che formulato a nome di quel personale che ha bisogno del nostro aiuto, soprattutto i bambini che non hanno più il loro papà, è quello di poter incrementare le contribuzioni volontarie singole ed ispirare altre forme di oblazioni collettive, che possano consentire di raggiungere una maggiore efficacia di intervento.

 

Ministero della Difesa Marina – Piazza della Marina n° 4 – 00196 Roma

Tel./Fax. 06/3217477 – 06/36803835 - Tel. Mil. 7145285- 7145825

https://portale.mdm.marina.difesa.it/mdoria (per gli utenti Marina Militare)
e-mail: maridoria@marina.difesa.it

Modalità di donazione all’Istituto:

C/C Bancario: Unicredit - Agenzia 213 M.M. IBAN: IT74V02008 05114 000400981950

C/C Postale: Conto BancoPosta – Roma Prati Bollettino Postale nr 59190009