Skip Navigation LinksHome page > Conosciamoci > Giornale di Bordo

Grottaglie - Cambio al vertice delle Forze Aeree della Marina


13 settembre 2013 07.21

Mercoledì 11 settembre 2013 alle ore 10.00, presso la Stazione Aeromobili di Grottaglie, ha avuto luogo il passaggio di consegne del Comando delle Forze Aeree della Marina Militare (COMFORAER) tra l’Ammiraglio di Divisione Paolo Treu (cedente) e il Contrammiraglio Giorgio Gomma (subentrante), alla presenza del Comandante in Capo della Squadra Navale Ammiraglio di Squadra Filippo Maria Foffi.

“Siete Voi i veri protagonisti di questa cerimonia ed a Voi intendo attribuire i meriti dei successi conseguiti dalle Forze Aeree nei cinque anni del mio mandato, mentre a me addebito le responsabilità di ciò che poteva essere fatto meglio. L'elemento fortuna è un fattore che può essere determinante per il raggiungimento degli obbiettivi.
Io ho avuto la fortuna di poter contare su di Voi, sulle Vostre straordinarie capacità realizzative, sul Vostro ardente amore per la professione, sul Vostro spiccato senso del dovere ed incondizionata disponibilità” queste le parole che l’Ammiraglio Treu ha pronunciato rivolgendosi agli uomini e le donne delle Forze Aeree volgendo il pensiero ai poco più di cinque anni di Comando che hanno visto una profonda razionalizzazione dello strumento aeronavale e della Marina Militare stessa.

Risultati, questi, che l'Ammiraglio di Squadra Filippo Maria Foffi, Comandante in Capo della Squadra Navale, ha voluto sottolineare durante il Suo intervento: “Sotto il suo comando i reparti dipendenti hanno volato quasi 67.000 ore con un'efficienza media dei mezzi pari al 70%. Un risultato impossibile da raggiungere se non alimentato da un costante impegno, da una forte coesione e voglia di fare ma, soprattutto, dalla straordinaria dedizione del personale di volo e di supporto di COMFORAER” aggiungendo, quindi, un excursus sulle numerose attività operative condotte dalle Forze Aeree negli ultimi cinque anni tra le quali l’Operazione Unified Protector, a seguito della crisi libica, il supporto fornito nelle attività di Anti Pirateria nell’Oceano Indiano, l’intervento a favore delle popolazioni dell’Abruzzo, della Liguria e della Toscana colpite da calamità naturali.

L’Ammiraglio Treu lascia nell’anno in cui le Forze Aeree celebrano il Centenario dell’Aviazione Navale, coronato dal conferimento della medaglia d’Oro al Valor di Marina da parte del Presidente della Repubblica, a riconoscimento della brillante e meritoria opera svolta dagli uomini e donne della componente aerea Marina per la sicurezza globale e per la pace, nonché per il soccorso in mare, dando lustro e rinnovato prestigio alla marineria italiana.

Concludendo il proprio intervento, l’Ammiraglio Treu ha voluto quindi rivolgere una esortazione agli equipaggi delle Forze Aeree: “Ricordatevi che siete fatti per vincere, la sconfitta non Vi appartiene, combattete fino all'ultimo. Non mollate mai, soprattutto quando Vi sembrerà di aver toccato il fondo. Riuscirete sempre a risollevarVi più forti ed agguerriti di prima. In fin dei conti ... “basta il coraggio!", "sufficit animus".

 

Il Comando delle Forze Aeree (COMFORAER), costituito il 1 gennaio 2000, rappresenta la sintesi di un lungo percorso, iniziato nel lontano 1913 con la nascita dell’Aviazione Navale, ed è il risultato di una radicale riorganizzazione della componente aeromobili della Forza Armata, che ha imposto una forte razionalizzazione delle risorse ed ha consentito di raggiungere altissimi livelli - riconosciuti anche a livello internazionale - di efficacia operativa e di efficienza tecnica, a tutto vantaggio dello strumento aeronavale, core business della Marina Militare
Dal Comando delle Forze Aeree, subordinato al Comando in Capo della Squadra Navale, dipendono 3 basi con i rispettivi gruppi di volo (Maristaeli Catania, con il 2° e 3° Gruppo Elicotteri, Maristaer Grottaglie, con il Gruppo Aerei Imbarcati ed il 4° Gruppo Elicotteri, e Maristaeli Luni, con il 1° e 5° Gruppo Elicotteri) e la Sezione Aerei P180, rischierata permanentemente a Pratica di Mare.
COMFORAER ha il compito principale di assicurare alla flotta equipaggi e personale specialistico addestrato e mezzi efficienti, unitamente al necessario supporto tecnico-logistico.
All’incarico di Comandante delle Forze Aeree è associato l’incarico di Capo del 6° Reparto Aeromobili dello Stato Maggiore della Marina Militare, in coerenza con un’organizzazione a doppio cappello che realizza la convergenza delle responsabilità di natura operativa, di gestione tecnica, logistica ed infrastrutturale, di gestione del personale, di impiego dei fondi assegnati e di gestione dei pertinenti settori relativi ai nuovi programmi, alle acquisizioni, alla valutazione tecnico operativa di mezzi e sistemi, alla formazione, alla normativa ed alla sicurezza del volo.
Il 28 giugno scorso, presso Maristaer Grottaglie, alla presenza del Capo di Stato Maggiore, le Forze Aeree hanno celebrato il Centenario dell’Aviazione Navale, coronato dal conferimento della medaglia d’Oro al Valor di Marina da parte del Presidente della Repubblica, a riconoscimento della brillante e meritoria opera svolta dagli uomini e donne della componente aerea Marina per la sicurezza globale e per la pace, nonché per il soccorso in mare, dando lustro e rinnovato prestigio alla marineria italiana.

13 SET 2013 - GEN