Skip Navigation LinksHome page > Conosciamoci > Giornale di Bordo

Fincantieri, varata la Beni Abbes risultato delle sinergie italo-algerine


20 gennaio 2014 11.38

Lo scorso martedì, presso lo stabilimento di Fincantieri Muggiano (La Spezia), è stata varata nave Kalaat Beni Abbes, unità BDSL (Bâtiment de Débarquement et de SoutienLogistique) destinata a divenire la futura ammiraglia della Marina Militare Algerina.

E’ questo un progetto che ha visto la luce nell’ambito di un ampio e innovativo  programma di cooperazione italo-algerina che attribuisce, alla Marina Militare Italiana, un pieno e diretto coinvolgimento nell’addestramento del primo equipaggio.

Cooperazione che ha già visto registrare un ulteriore momento di sviluppo allorché è stata commissionata ad un cantiere italiano la costruzione di una prima unità contromisure mine, progetto che segna l’intenzione di quel paese di avviare un piano di rinnovamento di tale linea di unità.

Il varo della BDSL suggella un intenso lavoro di costruzione e allestimento protrattosi per circa due anni nello stabilimento di FINCANTIERI di Riva Trigoso per essere trasferita, nei giorni scorsi, presso il del Muggiano.

La BDSL, unità multifunzionale di ultima generazione a vocazione anfibia, costituisce con le proprie 8800 tonnellate di dislocamento e la possibilità di ospitare circa 600 persone l’evoluzione tecnologica e concettuale di nave San Giusto, unità che grazie alla propria peculiare ampia flessibilità di impiego e contenuti costi d’esercizio, sta fornendo buona prova di sé nell’attuale contesto geostrategico ed economico-finanziario.

Nei prossimi mesi l’unità effettuerà una serie di uscite in mare per ultimare la verifica funzionale e affinare il settaggio dei diversi sistemi imbarcati, attività questa che dovrebbe consentire a novembre prossimo di pervenire alla  consegna dell’Unità pienamente operativa alla Marina Algerina.

20 GEN - TRI