Skip Navigation LinksHome page > Conosciamoci > Giornale di Bordo

Gli allievi dell’Accademia Navale si addestrano con la Brigata Marina San Marco


4 febbraio 2015 15.00

​Dal 1 febbraio, per 107 allievi della prima classe dell’Accademia Navale ha avuto inizio il modulo addestrativo 'Arte del Comando' con gli istruttori della Brigata Marina San Marco, presso Massafra (TA).

Grazie all’esperienza e allla professionalità del personale del Battaglione Scuole Caorle, al comando del capitano di fregata Roberto Dota, gli allievi avranno l’opportunità di apprendere e mettere in pratica le principali nozioni di difesa personale, tiro con armi leggere, combattimento terrestre e topografia, approfondendo quanto già svolto il 13 ed il 14 dicembre scorsi, durante la marcia topografica sulle colline livornesi tra Valle Benedetta e Colognole. L’attività formativa si protrarrà fino a domenica 8 febbraio e si concluderà con una missione notturna di difesa di un sito d’interesse interamente pianificata e condotta dagli allievi.

Lo scopo principale del modulo arte del comando, è di sottoporre i cadetti a impegnative prove psico-fisiche di livello crescente al fine di fare emergere e sviluppare le doti caratteriali indispensabili per ogni Ufficiale di Marina: senso di responsabilità, carisma, lavoro di squadra ed autocontrollo.

Gli Allievi, inoltre, durante il periodo di permanenza a Massafra, avranno l’opportunità di incontrare il Comandante della Brigata Marina San Marco, Contrammiraglio Rosario Walter Guerrisi, per un saluto di incoraggiamento.

In questi giorni di addestramento il pensiero degli Allievi sarà rivolto, ancora una volta e più intensamente, a Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, encomiabili esempi di coraggio ed obbedienza, simbolo dei valori di lealtà, onore e amore di Patria innati in ogni marinaio.

“Sono entrato in Accademia per diventare un ufficiale della Brigata Marina San Marco, è questa la vita che ho sempre sognato. Il modulo Arte del Comando mi permetterà di sperimentare per la prima volta le tecniche impiegate dai Fucilieri di Marina”, in queste parole di un allievo impegnato nell’attività di pattuglia giornaliera si evince tutta la motivazione e l’entusiasmo nell’affrontare questa settimana lontani dall’Accademia Navale.

04 FEB 2015 - BER