Skip Navigation LinksHome page > Cosa facciamo > Capacità duali

capacità-dual-use.jpg
 

La Marina Militare è da sempre impegnata in compiti che, per loro natura, sono strettamente connessi anche al mondo civile, con particolare riferimento al complesso ed articolato contesto dell'ambiente marittimo, ma non solo.

Tutte le Unità Navali, per loro intrinseca natura, sono caratterizzate da elevate capacità in termini di autosufficienza logistica, rapidità di movimento, flessibilità d'impiego e possibilità di fornire molteplici tipologie di supporto/servizi, senza necessariamente dover interagire/dipendere dal territorio sul quale, o nei pressi del quale, è richiesto di operare o dover riconfigurare le proprie dotazioni/equipaggiamenti.​

Per "Attività Duale" o "Attività Dual Use" si intende "ogni attività non prettamente militare svolta a supporto e favore, diretto o indiretto, della collettività".

Le tecnologie e i mezzi della Marina Militare sono impiegabili sia per scopi militari che civili. È una caratteristica intrinseca di tutte le Unità della Marina, da sempre impegnata in compiti che, per loro natura, sono strettamente connessi anche al mondo civile nell'articolato e complesso contesto dell'ambiente marittimo, ma non soltanto.

Tutte le Navi della Marina Militare, per assolvere ai loro compiti militari, sono state pensate e progettate con elevate capacità in termini di autosufficienza logistica, capacità di movimento, flessibilità d'impiego e possibilità di fornire diversi tipi di supporto e servizi, senza dovere interagire o dipendere dal territorio, sul quale o vicino al quale è richiesto di interagire o operare, che gli conferiscono una naturale capacità "duale".

Le navi sono infatti paragonabili a delle comunità o cittadine, più o meno grandi, autonome in ogni servizio (energia, acqua, viveri, alloggi, sanità, etc.) a cui si aggiungono le capacità operative militari (comunicazione, scoperta subacquea, trasporto, etc.) che trovano utile applicazione anche per scopi non militari e, nel caso di alcune unità, capacità non prettamente militari ma legate a compiti istituzionali attribuiti alla Forza Armata, come nel caso dell'antinquinamento.

Tale potenziale capacità di fornire un servizio utile per la collettività nazionale che vada oltre quello più strettamente istituzionale dei compiti prettamente di difesa, si concretizza in attività a supporto delle operazioni e interventi della Protezione Civile, di aiuto sanitario con la possibilità di utilizzare le proprie camere iperbariche, nella ricerca e bonifica di ordigni e residuati bellici in mare, nel supporto nella ricerca controllo dei siti archeologici marini, nell'aiuto per il monitoraggio e protezione della fauna e flora marina con o senza la presenza di personale scientifico a bordo, nel supporto per lo svolgimento di campagne scientifiche e la raccolta di dati idro-oceanografici, nell'impiego delle Unità quali sedi di eventi di promozione, simposi e seminari legati a tematiche di pubblico interesse, quali mezzo di diffusione della cultura marittima e marinara o di supporto allo sviluppo di particolari terapie riabilitative mediante l'imbarco di giovani con difficoltà su alcune particolari unità a vela.

Al fine di migliorare ancora tali capacità, naturalmente intrinseche allo strumento aeronavale, le nuove costruzioni della Marina verranno in tal senso ottimizzate in fase di progetto in modo da poter ancor più migliorare tale capacità.