Skip Navigation LinksHome page > Cosa facciamo > Fari e Segnalamenti
Funzionante
Genova Faro
n° 1569 E.F
Il FaroGalleria
Riferimenti geografici
Provincia GE
Comune Genova
Coordinate Latitudine: 44° 24,3` N - Longitudine: 8° 54,3` E
Dati Tecnici
Tipo di segnalamento Faro a Ottica Rotante
Funzione del segnalamento Riferimento Aeromarittimo
Alimentazione Rete Elettrica
Lanterna Tipo: L4
Dv:  
Hv: 3,48
Ottica Tipo: OR 700 Distanza focale: 350
Fanale Tipo:   Distanza focale: //
Caratteristiche sorgente luminosa
Tipo Fl(2)
Colore W
Periodo 20 sec
Fasi
Settori  
Altezza luce sul livello del mare 117 m
Lampada Principale: AL 1000 W
Riserva: LABI 100 W
Portata nominale Principale: 25 Mn
Riserva: 18 Mn
Dati strutturali
Anno di attivazione 1128
Altezza 76 m
Tipo TORRE 2 PIANI  IN MURATURA CON TERRAZZI
Note

Le prime tracce della Lanterna di Genova risalgono al 1128, anno in cui si riporta di una prima torre ove venivano accesi fuochi di segnalamento. La leggenda vuole che il costruttore sia stato reso cieco per non poterne costruire un'altra uguale. Da allora, nonostante molti restauri, ha mantenuto il medesimo aspetto. E' uno dei fari più antichi ed ancora utilizzato al mondo, ritenuto secondo alcuni siti soltanto a quello della La Coruna in Spagna di epoca romana . La torre fu dotata nel 1326 di lampade funzionanti con l'olio fornito dalle riserve di Palazzo Ducale. Nel 400 le lampade erano più di 400 e protette da una vetrata resa lucente con il bianco d'uovo. Nel 1514 la torre venne semidistrutta e rimase abbandonata fino al 1543 quando il Magistrato dei Padri del Comune decise la sua ricostruzione che durò circa un anno. La sua costruzione si deve probabilmente a Gio Maria Olgiati che fu progettista anche della Cinta muraria vecchia di Genova. Una curiosità: nel 1449 tra i custodi della Lanterna venne nominato anche Antonio Colombo, zio paterno di Cristoforo. Il faro oggi è funzionante e presidiato.