Skip Navigation LinksHome page > Cosa facciamo > Flotta Verde

FLOTTA-VERDE.jpg
Il progetto "Flotta Verde" della Marina Militare Italiana nasce nel 2012, con l'obiettivo iniziale di individuare un combustibile navale alternativo a quello di origine petrolifera, per aumentare la sicurezza energetica nazionale e ridurre le emissioni inquinanti.

L'impegno della Marina per l'ambiente e il risparmio energetico è poi proseguito seguendo molteplici direttrici tecnologiche, tutte confluite nel concetto strategico di "Flotta Verde", intimamente inserito anche nel programma di rinnovamento della flotta.

La Flotta Verde raccoglie diverse strategie:

  • adozione di un combustibile sintetico di origine rinnovabile, in linea con gli obiettivi fissati dalla direttiva europea 2009/29/EC (Horizon 2020);
  • sviluppo e utilizzo di tecnologie innovative di "Eco design" a bordo delle navi (illuminazione a LED, Selective Catalytic Reduction, trattamenti siliconici delle carene)
  • riduzione dei consumi delle navi, utilizzando procedure operative di "Energy Saving" (propulsione elettrica, cruscotto energetico).


Nel settore dei biocombustibili, in particolare, la Marina è leader in Europa, essendo stata la prima, e l'unica al momento, ad aver avviato un programma di sperimentazione di "Green Diesel" nel settore navale, qualificando operativamente un combustibile con il 50% di componente di origine rinnovabile, in anticipo anche rispetto alla scadenza europea che prevede l'uso del 10% di frazione di origine rinnovabile entro il 2020.

La Marina è stata insignita del premio Green Global Banking Award, durante una giornata di studio dedicata al tema del buon funzionamento dell'economia verde, per lo straordinario impegno nella cura e nella custodia del Mar Mediterraneo, attraverso il progetto "Flotta Verde" e con il contributo alla Marine Strategy dell'Unione Europea.