Skip Navigation LinksHome page > Formazione > Formazione specialistica > Brigata Marina San Marco
La Brigata oggi

La Brigata Marina San Marco è in grado di svolgere sul territorio nazionale e in ambito internazionale importanti missioni che vanno dalla difesa delle installazioni e dei siti sensibili della Marina al raid anfibio, al concorso in ambito antipirateria – grazie alla capacità boarding - fino al supporto combat in operazioni di forze speciali, per far fronte in maniera sempre più efficace alle dinamiche esigenze operative della nostra Forza Armata.

I comandi dipendenti dalla Brigata, che hanno sede a Brindisi sono:

- 1° Reggimento  San Marco;
- 2° Reggimento  San Marco;
- Quartier Generale della  Brigata,
- Gruppo Mezzi da Sbarco
- Battaglione  Scuole Caorle;
- 3° Reggimento  San Marco.​ 


La componente operativa della Brigata Marina San Marco è quindi composta dai tre reggimenti operativi e dal Gruppo Mezzi da Sbarco. Tali comandi hanno assunto nuove capacità operative e specializzazioni.
 

1° Rgt San Marco

grazie a un processo addestrativo intenso è grado di condurre operazioni anfibie tipo "raid" dal mare, con grande rapidità, potenza di fuoco e capacità di manovra; connotazione, questa, delle forze anfibie con capacità "Commando". Inoltre, è stato sviluppato un ulteriore progetto addestrativo in coordinamento con gli Incursori del Gruppo Operativo Incursori, mirato ad acquisire una capacità di supporto al combattimento proprio delle Forze Speciali della Marina.

1° RGT San Marco
 

2° Rgt San Marco

ha anch'esso avviato un intenso processo addestrativo nell'ambito delle operazioni di boarding e sta, così, accrescendo con specifiche attività (moduli addestrativi avanzati) l'operatività delle sue Unità di "Boarding Team", dalla capacità non cooperative, a quella obstructed, fino alla capacità opposed. Anche in questo caso, tali progressi sono stati possibili grazie al supporto operativo fornito dal personale Incursore del Comsubin.

​​2° RGT San Marco

​3° Rgt San Marco

il cui Comando ha sede  presso la caserma Lante a Roma, ha il suo personale presente su tutto il territorio nazionale a difesa delle basi della nostra Marina.

Il compito principale è di concorre alla difesa  delle basi e delle  installazioni sensibili della Forza Armata su tutto il territorio nazionale. Altro compito di importanza fondamentale è quello relativo alla diffusione dell'immagine della Marina  grazie all'attività condotta dalla Prima Compagnia e dal suo Plotone di Alta Rappresentanza. Da qualche mese, inine, il reggimento ha accresciuto ulteriormente la sua capacità operativa grazie all'ingresso dei nuclei cinofili.

3° RGT San Marco

Gruppo Mezzi da Sbarco (GMS)

ha il compito di supportare dal mare e sul mare, le attività del 1° e del 2° Reggimento San Marco. In particolare, nell'ultimo periodo, contestualmente ai processi addestrativi intrapresi dai due reggimenti, il personale del GMS ha iniziato le attività addestrative di  condotta dei mezzi navali veloci, mirate al supporto delle operazioni boarding e d'assalto anfibio. Continua, inoltre,  ad assicurare il movimento nave – terra dei mezzi da sbarco e la gestione della spiaggia di sbarco nelle operazioni anfibie. Recentemente il GMS ha ricevuto i nuovi Battelli d'Assalto Anfibio (BAA) - si tratta di battelli a chiglia e tubolari rigidi in materiale espanso resistentei agli urti, dotati di supporti per le armi di reparto di vario calibro – destinati principalmente ai raid anfibi del 1° Reggimento e al pattugliamento armato di tratti di litorale. Recentemente con l'ingresso in linea delle 9 nuove unità minori da sbarco (GIS, anch'esse dotate di supporti per le armi di reparto di vario calibro) è aumentata anche la capacità di trasporto e sbarco di uomini e mezzi. Infine, si sottolinea che sia i BAA che le GIS hanno spiccate capacità di Comando e Controllo (scambio dati, riporto automatico della propria posizione – Blue Force Tracking) e possono quindi contribuire alla Situational  Awareness, caratteristiche che rendono questo tipo di imbarcazioni particolarmente idonee anche al supporto delle attività "dual use". 

GMS​​

I comandi dipendenti e di supporto alla Brigata Marina San Marco sono invece:

Quartier Generale della Brigata Marina

è la componente stanziale della Brigata che assicura il funzionamento delle infrastrutture in Patria, senza le quali non sarebbe possibile la vita quotidiana dei Fucilieri di Marina, fatta di addestramento continuo.

Battaglione "Caorle"

è l'istituto di formazione del "San Marco", composto da uno staff di istruttori altamente qualificato, alcuni dei quali specializzati presso lo US Marine Corps, avente il delicato incarico di "forgiare i giovani leoni" da cui il motto "Fucina Leonis". Attraverso un percorso formativo a difficoltà crescente, della durata di circa 6 mesi, il fuciliere di Marina acquisisce le conoscenze e le capacità per assolvere i successivi incarichi operativi. L'iter formativo spazia da moduli di formazione basica (force protection) fino ad arrivare al modulo finale di addestramento avanzato, passando per il corso di abilitazione Anfibia. L'FCM, durante la sua vita operativa, transita dal Btg Caorle per acquisire ulteriori specializzazioni che ne elevano la professionalità, quali il modulo boarding team, tiratori scelti anfibi, recon, osservatori del fuoco di supporto, missilisti, mortaisti e pionieri. Inoltre, il Btg Caorle è l'unico Ente preposto alla certificazione dei soccorritori militari e all'abilitazione del personale sanitario in medicina da combattimento. Questa fondamentale attività formativa, mirata allo sviluppo delle qualità psico-attitudinali dei frequentatori attraverso il rafforzamento del carattere, dell'entusiasmo, dell'interiorizzazione dei valori etico-militari quali l'onore, il coraggio e lo spirito di sacrificio, oltre ad una meticolosa cura della forma fisica, ha fatto sì che il Btg Caorle divenisse un punto di riferimento della Forza Armata per la formazione del personale.

fase dell'addestramento 

 

sanmarco_brochure.jpg 

SCARICA LA BROCHURE