Skip Navigation LinksHome page > Entra in Marina > Arruolamento e Concorsi
Allievi Ufficiali in ferma prefissata

Accademia Navale

Concorsi in svolgimento

Il numero dei posti a concorso è così suddiviso:

  •  10 per ausiliari del ruolo normale del Corpo del Genio Navale (titolo di studio richiesto: laurea);

  • 2 per ausiliari del ruolo normale del Corpo Sanitario Militare Marittimo (titolo di studio richiesto: laurea);

  • 40 per ausiliari del ruolo normale del Corpo delle Capitanerie di Porto (titolo di studio richiesto: laurea);

  • 30 per ausiliari del ruolo speciale del Corpo delle Capitanerie di Porto (titolo di studio richiesto: diploma di istruzione secondaria di secondo grado).

 

button.png 

 

Per informazioni:
  • ​Ufficio Concorsi Accademia Navale Livorno 0586/238626 lun-ven dalle ore 10:00 alle ore 12:00
  • Ufficio Relazioni con il pubblico Numero Verde 800862032

Ufficiali in Ferma Prefissata

La Marina Militare può reclutare a decorrere dal 2003, mediante concorso pubblico, gli Ufficiali in Ferma Prefissata, ausiliari dei ruoli normali o dei ruoli speciali dei vari Corpi.

Il reclutamento degli ufficiali in ferma prefissata può avvenire solo al fine di soddisfare specifiche e mirate esigenze delle singole Forze armate connesse alla carenza di professionalità tecniche nei rispettivi ruoli ovvero alla necessità di fronteggiare particolari esigenze operative. Il numero massimo delle singole categorie di ufficiali ausiliari da mantenere annualmente in servizio è fissato con la legge di bilancio, in coerenza con il processo di trasformazione dello strumento militare in professionale.

Requisiti di partecipazione al concorso

I concorrenti dovranno avere un'età non superiore a 38 anni ed essere in possesso di un diploma di laurea magistrale (uno tra quelli previsti nel bando di concorso), qualora aspirino alla nomina a Sottotenente di Vascello in ferma prefissata ovvero di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado, qualora concorrano per la nomina a Guardiamarina in ferma prefissata.

I concorrenti, inoltre, non dovranno essere già in servizio quali ufficiali ausiliari in ferma prefissata ovvero trovarsi nella posizione di congedo per aver completato la ferma quali ufficiali ausiliari in ferma prefissa.

Formazione

I vincitori del concorso sono avviati presso l’Accademia navale per la frequenza di un corso di formazione della durata di 12 settimane.

Gli allievi che superano gli esami di fine corso sono nominati:

  • guardiamarina in ferma prefissata, ausiliari del corrispondente ruolo speciale della Marina;
  • sottotenenti di vascello in ferma prefissata, ausiliari del corrispondente ruolo normale della Marina.

 

​L'anzianità relativa è determinata dalla media del punteggio della graduatoria del concorso e di quello conseguito al termine del corso stesso.

Gli allevi che non superino gli esami di fine corso in prima sessione, sono ammessi a ripeterli in una sessione di riparazione trascorsi almeno trenta giorni dalla sessione ordinaria. In caso di superamento degli esami in tale sessione sono nominati ufficiali e sono iscritti in ruolo, dopo i pari grado che hanno superato tutti gli esami in prima sessione, con la medesima anzianità assoluta.

Gli allievi che non superino gli esami in seconda sessione o che dimostrino di non possedere il complesso delle qualità e delle attitudini necessarie per bene assolvere le funzioni del grado o che si rendano colpevoli di gravi mancanze contro la disciplina, il decoro o la morale ovvero che non frequentino almeno un terzo delle lezioni ed esercitazioni, sono dimessi dal corso, previa determinazione del direttore generale del personale militare.

Una volta conseguita la nomina gli stessi raggiungono le destinazioni di servizio della Marina, presso Comandi a bordo o a terra.

Durata della ferma, prospettive di carriera ed incentivi

Agli ufficiali in ferma prefissata si applicano le norme di stato giuridico previste per gli ufficiali di complemento. La durata della ferma è di 30 mesi. Gli ufficiali in ferma prefissata che abbiano completato la ferma, sono collocati in congedo. Essi possono presentare domanda per essere collocati in congedo a decorrere dal diciottesimo mese di servizio. La Forza armata può rinviare il collocamento in congedo sino a un massimo di sei mesi per esigenze di impiego ovvero proroga dell'impiego nelle operazioni condotte fuori dal territorio nazionale o a bordo di unità navali impegnate fuori dalla normale sede di servizio.

Gli ufficiali in ferma prefissata possono, inoltre, essere:

  • ammessi, a domanda, ad una ulteriore ferma annuale, qualora prevista da bando di concorso;
  • trattenuti in servizio sino ad un massimo di sei mesi, su proposta dello Stato Maggiore della Marina e previo consenso degli interessati, per consentirne l'impiego ovvero la proroga dell'impiego nell'ambito di operazioni condotte fuori dal territorio nazionale o a bordo di unità navali impegnate fuori dalla normale sede di servizio.


Incentivi per il reclutamento degli Ufficiali Ausiliari (dei quali fanno parte gli Ufficiali in Ferma Prefissata)

Gli ufficiali in ferma prefissata che abbiano completato un anno di servizio, possono partecipare, in relazione al titolo di studio posseduto, ai concorsi per il reclutamento degli ufficiali dei ruoli normali (a nomina diretta) e dei ruoli speciali delle Forze armate, sempre che gli stessi non abbiano superato il 40° anno d'età.

I guardiamarina in ferma prefissata, ausiliari dei ruoli speciali della Marina, sono valutati per l'avanzamento ad anzianità al grado di sottotenente di vascello dai superiori gerarchici al compimento del secondo anno di permanenza nel grado e, se idonei, promossi con tale decorrenza.

I periodi di servizio prestati quale ufficiale ausiliario sono valutati nei pubblici concorsi con un punteggio incrementale non inferiore a quello che le commissioni esaminatrici attribuiscono per i servizi prestati negli impieghi civili presso enti pubblici.

Per gli ufficiali ausiliari che abbiano prestato servizio senza demerito nella Marina sono previste riserve di posti fino all'80 per cento dei posti annualmente disponibili per la partecipazione ai concorsi per il reclutamento degli ufficiali dei ruoli normali (a nomina diretta) delle Forze armate.

Ai sensi dell’articolo 678 del D.Lgs. 66/2010 (Codice dell’ordinamento militare) l’assunzione in servizio quale Ufficiale Ausiliario delle Forze armate sospende il precedente rapporto di lavoro per tutto il periodo della ferma e il lavoratore ha diritto alla conservazione del posto. Entro trenta giorni dal congedo, il lavoratore deve porsi a disposizione del datore di lavoro per riprendere servizio. In mancanza, il rapporto di lavoro è risolto. Agli ufficiali ausiliari si applicano le disposizioni dell'articolo 990 del citato D.Lgs. 66/2010 in materia di conservazione del posto di lavoro.