Marina Militare

Riprende l’addestramento dei futuri Comandanti nell’anno addestrativo 2019/2020

12 settembre 2019 Alberto Gusmano

Lo scorso 9 settembre ha avuto inizio l’anno addestrativo 2019/2020 e nello specifico il percorso formativo che preparerà nove tenenti di vascello ad affrontare il loro primo Comando Navale.

La 285^ sessione di Scuola Comando Navale, presso la base navale di Augusta, centro di eccellenza da 93 anni nella formazione di nuovi Comandanti, è iniziata con la consueta presentazione dei frequentatori al Comandante delle Forze da Pattugliamento (COMFORPAT), capitano di vascello Pasquale Perrotta.

Nel prossimo mese gli Ufficiali frequentatori, provenienti da tutta Italia, sosterranno due fasi di addestramento: il Tirocinio di Manovra (Tir.Ma) ed il Tirocinio di Manovra ed Impiego Tattico (Tir.M.I.T). Il Tir.Ma. sarà svolto nella rada di Augusta con l’obbiettivo di sviluppare nei futuri Comandanti tecniche e procedure necessarie a condurre le diverse manovre di ormeggio, presa di boa e fonda mentre il Tir.M.I.T sarà finalizzato a sviluppare le capacità di condotta tattica delle Unità Navali in mare aperto.

La Scuola di Comando Navale è un’istituzione unica nel suo genere che da quasi un secolo consente agli Ufficiali di acquisire e perfezionare – grazie agli insegnamenti degli esperti Comandanti “valutatori” e dei Comandanti delle Unità Navali impegnate – le nozioni teoriche e pratiche necessarie per assumere il Comando di Unità Militari.

Dal 1926 la Scuola Comando Navale rappresenta il punto d’incontro tra Ufficiali di diverse specializzazioni, uniti dal comune obiettivo che contraddistingue l’Ufficiale di Vascello: diventare Comandante.