I compiti della Direzione di Amministrazione della Marina Militare sono riportati nel Codice dell’Ordinamento Militare (artt. 94 e 131) e nel Testo Unico delle disposizioni regolamentari in materia di Ordinamento Militare (artt. dal 521 al 524):

  • in relazione  agli ordini di finanziamento (modelli “C”) disposti dagli OO.PP. di 1° e 2° livello, riceve dai Centri di Responsabilità Amministrativa (C.R.A./DD.GG.) i fondi, che gestiti in contabilità speciale, vengono successivamente somministrati ai vari Enti della giurisdizione, nell’ambito delle assegnazioni ricevute;
  • provvede,  inoltre, alla revisione sia delle spese in contabilità speciale sostenute dagli Enti, sia dei rendiconti prodotti dai Funzionari Delegati, ai sensi dell’art. 60 della L.C.G.S., aventi  sede nell’ambito della giurisdizione dell’Alto Comando Territoriale di Taranto e dei C.M.M.A. di Marisicilia e Maricapitale, nonché alla revisione degli attuali 48 conti giudiziali e dei conti amministrativi resi dai consegnatari dei materiali per debito di vigilanza, attualmente nel numero di 811;
  • a fine esercizio finanziario, la Direzione procede alla compilazione del rendiconto di chiusura a pareggio della sua contabilità con i dati profferti dalle contabilità degli Enti e, per quanto attiene alla gestione dei materiali, segnala all’Ufficio Centrale del Bilancio presso il Ministero Difesa ed alla Corte dei Conti i dati per la compilazione del conto consuntivo e del contro patrimoniale attinenti alla gestione dell’Amministrazione Difesa;
  • la competenza territoriale, come già anticipato, si estende su tutti gli organismi amministrativi rientranti nella giurisdizione territoriale dei seguenti Alti Comandi Periferici:
    • Maridipart Taranto
    • Marisicilia
    • Maricapitale
  • giusta O.d.G. nr. 33 del C.S.M. della M.M. in data 23 novembre 2010, le attività svolte dal 1° Reparto della soppressa Maridiram La Spezia transitano, a decorrere dal 01 gennaio 2011, all’omologo 1° Reparto di questa Direzione;
  • le contabilità revisionate prima della riforma della Corte dei Conti venivano immediatamente inoltrate agli Organi di Controllo Centrali. Attualmente la spedizione interessa solo le contabilità giudiziali che sono inviate alle Sezioni Giurisdizionali Regionali di Bari, Palermo, Napoli e Roma;
  • la Direzione provvede, altresì, a controllare i rendiconti trimestrali ed annuali degli Organismi di Protezione Sociale e le contabilità trimestrali dei viveri;
  • sono di prossima istituzione gli uffici “Studio e Normative” ed il “Nucleo Ispezioni”.