Le attività del C.S.S.N. riguardano:

  • Carene, scafi e loro componenti strutturali;

  • Materie prime, semilavorati e prodotti finiti inerenti gli scafi, gli allestimenti, gli apparati motori e le armi e gli armamenti navali;

  • Impianti, macchinari ed apparati motori inerenti gli scafi, gli allestimenti, gli apparati motori e le armi e gli armamenti navali, inclusi quelli interessanti le telecomunicazioni ed i radar;

  • Munizioni di ogni tipo e specie;

  • Controllo di configurazione del sistema nave.


Il C.S.S.N. viene spesso chiamato, come già avveniva per Mariperman, a collaborare con il mondo industriale e scientifico esterno, utilizzando le esperienze, le strumentazioni e le apparecchiature di cui dispone.

Esegue attività di caratterizzazione del comportamento di strutture reali o in scala ridotta, sia in campo statico che dinamico. Va inoltre ricordata la capacità di eseguire qualificazioni di materiali e prodotti per uso militare e civile.


Sulla base di convenzioni stipulate con l’Università e i Centri di Ricerca, il C.S.S.N. segue costantemente il progresso scientifico sia nell’ambito delle scienze applicate ai materiali che dell’ingegneria meccanica e chimica.