Skip Navigation LinksHome page > Storia e Cultura > La nostra Storia > Almanacco storico navale

Caio Duilio
Nave da battaglia



Profilo e pianta


in navigazione


Colorazione post bellica


Alla fonda con il gran pavese


Transito nel canale di Taranto


12.11.1940: gravemente danneggiato
dopo l'attacco alla base di Taranto


Cantiere:

Tirreno - Genova
Impostazione: Ricostruita
Varo: Ricostruita
Completamento: 1940
Radiazione: 1956

Dislocamento:

Normale: 28.700 t
Pieno carico: 29.000 t

Dimensioni:

Lunghezza: 186,9 ( f.t.) - 168,9 ( pp.) mt.
Larghezza: 28 mt.
Immersione: 10,4 m

Apparato motore:

8 caldaie
2 turbine
2 eliche
Potenza: 85.000 HP

Velocità:

27 nodi

Combustibile:

2.550 t di nafta

Autonomia:

3.390 miglia a 20 nodi

Protezione:

Verticale: 250 mm.
Orizzontale: 135 mm.
Artiglierie: 280 mm.
Torrione: 260 mm.

Armamento:

10 pezzi da 320/44  mm.
12 pezzi da 135/45 mm.
10 pezzi da 90/50 mm.
19 pezzi da 37/54 mm.
12 pezzi da 20/65 mm.

Equipaggio:

1495

Costituiva una classe, di 2 unità, assieme alla gemella Andrea Doria.
Ricostruita negli anni 1937 - 1940 su progetto del generale Rotondi. Risentì, tuttavia, della trasformazione delle navi da battaglia classe Conte di Cavour e della contemporanea costruzione delle navi da battaglia classe Littorio.