Skip Navigation LinksHome page > Storia e Cultura > La nostra Storia > Almanacco storico navale

Eritrea
Nave coloniale 


Foto ufficiale


Cantiere:

Castellammare di Stabia
Impostazione: 1935
Varo: 1936
Completamento: 1937
Radiazione: 1948

Dislocamento:

Normale: 2.969 Tonn.
Pieno carico: 3.117 Tonn.

Dimensioni:

Lunghezza: 96,9 (f.t.) - 87 ( pp.) mt.
Larghezza: 13,3 mt.
Immersione: 4,7 mt.

Apparato motore:

2 caldaie
2 motori diesel
2 eliche
Potenza: 9.100 HP

Velocità:

20 nodi

Combustibile:

283 t di nafta

Autonomia:

6950 miglia a 12 nodi

Armamento:

4 pezzi da 120/45 mm.
2 pezzi da 40/39
4 mitragliere da 13,2 mm.

Equipaggio:

234

Progetto del Generale d'Esposito era una unità attrezzata per l'appoggio ai sommergibili e la posa di mine.
Destinata a Massaua vi rimase sino a quando, l'8 febbraio 1941, Supermarina decise di raggiungere l'Estremo Oriente forzando il blocco inglese in Mar Rosso. L'unità, al comando del Capitano di Fregata Marino Jannucci lasciò Massaua il 18 febbraio ed arrivò indenne in Giappone. Dopo l'8 settembre 1943, sempre al comando del Comandante Jannucci scappoò dal Giappone e rifugiò in India dove fu internata dagli inglesi. Rientrata in Italia alla fine del conflitto, nel 1948 venne consegnata alla Francia.