Skip Navigation LinksHome page > Storia e Cultura > La nostra Storia > Almanacco storico navale

Raimondo Montecuccoli
Incrociatore torpediniere 


Profilo e pianta

Foto ufficiale

In navigazione da guerra 1942

1943: in navigazione verso
Palermo per bombardare il porto
occupato dagli alleati

Nel dopoguerra come nave scuola


Cantiere:

Ansaldo - Genova
Impostazione: 1931
Varo: 1934
Completamento: 1935
Radiazione: 1964

Dislocamento:

Normale: 8.875 Tonn.
Pieno carico: 8.895 Tonn.

Dimensioni:

Lunghezza: 182,2 (f.t.) - 166,7 ( pp.) mt.
Larghezza: 16,6 mt.
Immersione: 6 mt.

Apparato motore:

6 caldaie
3 turbine
3 eliche
Potenza: 106.000 HP

Velocità:

37 nodi

Combustibile:

1.300 Tonn. di nafta

Autonomia:

4.122 miglia a 18 nodi

Protezione:

Orizzontale: 30 mm.
Verticale: 60 mm.
Artiglierie: 70 mm.
Torrione: 100 mm.

Armamento:

8 pezzi da 152/53 mm.
6 pezzi da 100/47 mm
8 mitragliere da 37/54 mm.
8 mitragliere da 13,2 mm.
4 tubi lanciasiluri da 533 mm.
2 aeroplani

Equipaggio:

507

Costituiva una classe, di 2 unità, assieme alla gemella Muzio Attendolo.

Classe "Condottieri" tipo "Raimondo Montecuccoli" è l'evoluzione migliorata della classe Condottieri.

Durante la seconda guerra mondiale partecipò, nel luglio 1942, allo scontro di Punta Stilo, alle due grandi battaglie aeronavali dell'estate 1942, meglio conosciute come Mezzo Giugno e Mezzo Agosto e all'operazione M.42 che andò poi a culminare nella prima battaglia della Sirte nel dicembre 1942.

All'atto dell'armistizio del settembre 1943 raggiunse Malta assieme alle altre unità navali italiane. Nel periodo di cobelligeranza partecipò a diverse missioni di trasporto veloce ed al rimpatrio dei prigionieri. Successivamente riprese l'attività addestrativa e dal 1949 fu adibito a nave scuola per gli allievi dell'Accademia Navale di Livorno effettuando numerose crociere in tutto il mondo che lo resero famoso.