Skip Navigation LinksHome page > Storia e Cultura > La nostra Storia > Almanacco storico navale

Partenope
Incrociatore torpediniere


Profilo 


Cantiere:

Castellammare di Stabia
Impostazione: 1888
Varo: 1889
Completamento: 1890
Radiazione: 1918

Dislocamento:

Normale: 840 Tonn.
Pieno carico: 1.000 Tonn.

Dimensioni:

Lunghezza: 73,9 (f.t.) - 70 ( pp.) mt.
Larghezza: 8,2 mt.
Immersione: 3,7 mt.

Apparato motore:

4 caldaie
2 motrici alternative
2 eliche
Potenza: 4.000 HP

Velocità:

19 nodi

Combustibile:

180 Tonn. di carbone

Autonomia:

1.800 miglia a 10 nodi

Protezione:

Orizzontale: 40 mm.
Torrione: 40 mm.

Armamento:

1 cannone da 120/40 mm.
6 pezzi da 57 mm.
3 pezzi da 37 mm.
6  tubi lanciasiluri

Equipaggio:

121

Costituiva una classe, di 8 unità, assieme alle gemelle Aretusa, Calatafimi, Caprera, Euridice, Iride, Minerva e Urania.
Progettato Generale Vigna è lo sviluppo delle unità della classe Goito. Nel 1906 venne trasformato in posamine a combustione a nafta. Gli appartenenti a questa classe possono essere considerati gli ultimi incrociatori torpediniere del tempo essendo, a breve, sostituiti dal naviglio silurante e dagli incrociatori corazzati.