Skip Navigation LinksHome page > Storia e Cultura > La nostra Storia > Almanacco storico navale

Narenta
Incrociatore ausiliario



 


 


Cantiere:

Cantiere di Monfalcone
Impostazione: 1933
Varo: 1935
Consegna: 1935
Perdita: 1943

Dislocamento:

1.300 t.

Dimensioni:

Lunghezza: 68 m
Larghezza: 10,80 m

Apparato motore:

1 Fiat diesel
1 elica
Potenza: 1600 cv

Velocità:

13,5 nodi

Armamento:

2 cannoni da 100/47 mm
4 mtg da 20/65 mm

Equipaggio:

 40 tra ufficiali, sottufficiali sottocapi e comuni

Motonave mista costruita per conto della Compagnia Adriatica di Navigazione di Venezia, gemella della Loredan. Impiegata sulla Linea 45 VENEZIA-TRIESTE-DALMAZIA-BARI. Dal 28 ottobre 1940 al maggio 1941 la Narenta fu noleggiata al Ministero della Guerra e dal 18 maggio al 5 luglio rimase inoperosa a Venezia. Il 6 luglio 1941 fu requisita e iscritta come Incrociatore Ausiliario. Il 6 aprile 1943 si trovava a Trapani quando il porto fu bombardato dalle forze anglo/americane. La nave fu colpita da alcune bombe cadute sul lato sinistro, le quali provocarono notevoli falle con il conseguente allagamento di locali e stive. Poichè sarebbe stato difficile il mantenimento in gallegiabilità, il Comando Marina ordinò di incagliarla su un basso fondale del porto. Durante la notte però, l'unità iniziò a sbandare fino al capovolgimento. Il 19 luglio 1943, per il relitto fu dichiarato lo stato di abbandono al Ministero della Marina.