Skip Navigation LinksHome page > Storia e Cultura > La nostra Storia > Almanacco storico navale

MAS
Sparviero
Aliscafo



 


 


Cantiere:

Muggiano
Impostazione: 1977
Varo: 1982-1984
Immissione in servizio: 1982 (Nibbio)
Radiazione.:1997 (Nibbio)

Dislocamento:

63 t

Dimensioni:

Lunghezza: 24,6 m
Larghezza: 12,1 m (con le ali)
Larghezza: 7 m (scafo)
Altezza ad ali estese: 14,62 m

Apparato motore:

1 Turbina a Gas Rolls Royce Proteus
1 Diesel Isotta Fraschini ID38N6VSL
Potenza:
T.A.G. 5.000 cv (in extrapotenza)
Diesel 180 cv (120 KW)

Velocità:

50 nodi (ali)
8 nodi (scafo)

Autonomia:

430 mgl a 45 nodi
1250 mgl a 8 nodi

Armamento:

1 Cannone Oto Compatto da 76/62 mm
2 Missili Oto Melara Teseo Mk 2 in lanciatori singol

Equipaggio:

10 tra Ufficiali, Sottufficiale e Comuni
Unità sperimentale dall'esperienza della quale, verranno poi prodotte le sei unità della Classe Nibbio (Nibbio-Falcone-Astore-Grifone-Gheppio-Condor) Dotato di un sistema alare completamente immerso, realizzato in acciai speciali e ripiegabile, questo aliscafo non era dotato di stabilità intrinseca in sostentamento alare.
La stabilità era ottenuta con un sistema di sensori giroscopici ed accelerometrici, controllati da un computer ed attuati attraverso superfici di controllo sul sistema alare.
Propulso ad idrogetto mediante una pompa calettata su una turbina a gas Rolls Royce, con aspirazione attraverso il sistema alare e spinta attraverso due ugelli. Le unità erano raggruppate in una Squadriglia denominata COMSQUALI al comando di un Capitano di Fregata. A causa degli elevati costi, le unità vennero progressivamente radiate tra il 1991 (Sparviero) e il 1999.