Skip Navigation LinksHome page > Storia e Cultura > La nostra Storia > Almanacco storico navale

Gradisca
ex Gebria
Nave  Ospedale



 


 


Cantiere:

A. Stephens & Sons di Glasgow
Impostazione: 1912
Varo: 1913
Demolita: 1950

Dislocamento:

13868 t.

Dimensioni:

Lunghezza: 170,68 m
Larghezza: 20,05 m

Apparato motore:

Caldaia a vapore a quadrupla espansione
2 eliche
Potenza: 6.800 cv

Velocità:

17.5 nodi

Equipaggio:

-

Costruita nel 1913 con il nome di Gelria per conto del Royal Holland Lloyd di Amsterdam. Nel 1913 il primo viaggio da Amsterdam verso i porti Sud Americani. Nel 1931 va a Buenos Aires per esibizioni in vista dell'acquisto da parte di quel Governo. Ma non viene concluso l'acquisto e la nave rientra a Amsterdam e posta in disarmo. nel 1935 viene acquistata dal Lloid Triestino che la ribattezzò Gradisca. Noleggiato alla regia Marina, fu impiegato come trasporto truppe e successivamente come nave ospedale, nelle guerre di Etiopia, Spagna ed Albania. Nel giugno 1940 fu requisita per l'ultima volta: durante la seconda guerra mondiale, impiegata come nave ospedale, svolse 77 missioni con il trasporto di 60.000 feriti e malati. La sua missione più nota fu quella del marzo 1941, di soccorso ai superstiti della Battaglia di Capo Matapan. La Gradisca riuscì a recuperare solo 161 naufraghi: altri 1163 erano stati tratti in salvo dagli Inglesi, mentre scomparvero in mare 2303 uomini. Alla data dell'armistizio fu catturata dai Tedeschi ma nel 1944 fu ricatturata dagli Inglesi. e l'anno seguente tornò alla Compagnia proprietaria. Il 23 gennaio 1946 si incagliò sull'isolotto di Gaudo e recuperata nel 1947 fu avviata alla demolizione a Venezia nel 1950.