Skip Navigation LinksHome page > Storia e Cultura > La nostra Storia > Almanacco storico navale

Meta
Nave Soccorso



 


 


Cantiere:

Cantieri Navali Franco Tosi di Taranto
Impostazione: 1929
Varo: 1930
Perdita: 1943

Dislocamento:

243 t.

Dimensioni:

Lunghezza: 39,48 m
Larghezza: 6,83 m
Pescaggio: 2,56 m

Apparato motore:

2 motori diesel 4 tempi 6 cilindri
2 eliche
Potenza. 1.200 cv

Velocità:

12/14 nodi

Equipaggio:

50 tra medici ed equipaggio

Motonave passeggeri costruita per conto della Società Partenopea S.A. di Navigazione. Era una serie di quattro unità gemelle Equa – Meta – Epomeo - Sorrento. Il 24 maggio 1940 fu requisita dalla Regia Marina a Napoli e trasformata in dragamine foraneo e denominato F55. Successivamente venne trasformata in nave soccorso e riclassificata S3. Durante la battaglia di Mezzo Giugno il 15 giugno 1942 fu attaccata da aerei inglesi dopo che aveva recuperato l'equipaggio del C.T. britannico Hms Bedouin affondato da navi e aerei Italiani nello scontro di Pantelleria. Un secondo attacco aereo si verificò il 22 gennaio 1943 durante le operazioni di evacuazione della Tripolitania. Alla data dell'armistizio fu portata a La Spezia dall'equipaggio che la sabotò prima di abbandonarla. Fu affondata durante un attacco aereo nel 1944 e recuperata nel dopoguerra nel 1948.