Skip Navigation LinksHome page > Storia e Cultura > La nostra Storia > Almanacco storico navale

Virgilio
Nave Ospedale



 


 


Cantiere:

Cantieri e Officine Meccaniche Meridionali di Baia
Impostazione: 1925
Varo: 1926
In servizio: 1928
Perdita: 1944

Dislocamento:

11.750 t

Dimensioni:

Lunghezza: 154,25 m
Larghezza: 18,84 m

Apparato motore:

2 motori diesel Burmeister & Wain
2 eliche
Potenza: 6.600 cv

Velocità:

14.5 nodi

Equipaggio:

210 tra medici ed equipaggio

Completata nel 1928 insieme alla gemella Orazio per conto della Navigazione Generale Italiana ed impiegata per il trasporto passeggeri sulla linea GENOVA-MARSIGLIA-BARCELLONA-LA GUAIRA-CURACAO-CARTAGENA-CRISTOBAL-CALLAO-MOLLENDO-IQUIQUE-VALPARAISO. Nel 1932 fu trasferita alla Società Italia di Navigazione che la impiegò sulla tratta diretta GENOVA-VALPARAISO.
Il 18 marzo 1941 fu requisita dalla Regia Marina a Genova ed entrò in servizio nel medesimo anno come nave ospedale. Svolse 51 viaggi trasportando oltre 32.000 feriti e malati. Tra le sue missioni più importanti, si può annoverare quella del salvataggio dei superstiti del convoglio Duisburg, distrutto da una formazione Inglese nel novembre 1941, quella di recupero dei naufraghi della motonave passeggeri Victoria affondata da aerosiluranti il 23 gennaio 1942. Nonostante lo status di Nave Ospedale subì diversi attacchi: il 9 luglio 1941 fu colpita nel porto di tripoli mente caricava malati e feriti. Nel gennaio 1942 fu infruttuosamente attaccata da un sommergibile. Il 4 maggio 1943 fu attaccata mentre imbarcava malati e feriti a Tripoli ed inoltre anche l'urto contro una mina. All'atto dell'armistizio fu catturata dai Tedeschi che la impiegarono lungo le coste della Provenza. Nel giugno 1944 fu minata e fatta saltare. Il relitto fu recuperato e smantellato nel dopoguerra.