Skip Navigation LinksHome page > Storia e Cultura > La nostra Storia > Medaglie di Oro al V.M.
Giuseppe Garassini Garbarino

Giuseppe GARASSINI GARBARINO
Tenente di vascello

Medaglia d'oro al Valor Militare 

Nelle officine tecnico esperto, rese preziosi servizi all'aviazione istruendo nuovi piloti. Sui dirigibili prima, poi capo squadriglia e comandante di stazione aerea, spiegò mirabili qualità di organizzatore. In varie azioni di guerra con esemplare ardimento condusse numerose squadriglie a bombardare i muniti obiettivi militari nemici finché, sprezzante di ogni pericolo, fulminato nell'aria da mitragliera nemica, orgoglioso e sereno dette alla Patria in olocausto la vita, lasciando di sé esempio fecondo di nuovi ardimenti.
Alto Adriatico

Nacque a Loano (Savona) l'8 gennaio 1885. Allievo dell'Accademia Navale di Livorno nel 1901, nel 1905 conseguì la nomina a Guardiamarina, ottenendo poi la promozione a Sottotenente di Vascello nel 1908.
Non appena l'Aviazione iniziò ad affermarsi chiese ed ottenne di frequentare il Corso di pilota e, conseguito il brevetto, partecipò alla Campagna di Libia nel 1911-12, ottenendo una Medaglia d'Argento al Valor Militare per i suoi arditi voli in Cirenaica.
Nel 1° conflitto mondiale partecipò a numerosissime difficili missioni di guerra, guidando la propria squadriglia in azioni di bombardamento su obiettivi terrestri e su basi navali avversarie, particolarmente difese contro le incursioni aeree, e sul cielo di Pola, l'11 febbraio 1917, cadde colpito da mitraglia nemica.
Altre decorazioni:  Medaglia d'Argento al Valore Militare (Cirenaica, 1912-1913).