Skip Navigation LinksHome page > Storia e Cultura > La nostra Storia > Medaglie di Oro al V.M.
Paolo Tolosetto Farinati degli Uberti

Paolo Tolosetto FARINATI DEGLI UBERTI
Capitano di Corvetta

Medaglia d'oro al Valor Militare alla memoria

 

Comandante del Sommergibile  Balilla in lungo e strenuo combattimento notturno contro siluranti nemiche che l'avevano risolutamente attaccato, sebbene la sua nave fosse posta quasi subito in decise condizioni di inferiorità per i colpi ricevuti e per gravi avarie agli organi di governo, si accaniva eroicamente nell'impari lotta, cercando con i pochi mezzi di offesa rimastigli di infliggere i maggiori danni al nemico e, dopo quaranta minuti di combattimento disperato, affondava col sommergibile crivellato dai colpi di artiglieria e squarciato da un siluro, destando nello stesso nemico senso profondo di ammirazione per le sue splendide virtù militari.
Fulgido esempio di mirabile valore, di alto sentimento del dovere e di magnifico spirito di sacrificio.
Alto Adriatico, 14 - 15 luglio 1916.

Nacque a Verona il 6 aprile 1876. Allievo dell'Accademia Navale di Livorno dal 30 ottobre 1889, il 1° agosto 1895 conseguì la nomina a Guardiamarina, ottenendo le successive promozioni a Sottotenente di Vascello il 1° agosto 1897, a Tenente di Vascello il 9 dicembre 1900 e a Capitano di Corvetta il 25 aprile 1915.
Appassionato sommergibilista e già comandante del sommergibile Balilla nella fase del collaudo e dell'addestramento dell'Unità, allo scoppio del 1° conflitto mondiale riebbe il comando del Balilla con il quale, da Brindisi, operò nell'ambito della 4a Squadriglia del Gruppo Autonomo, compiendo missioni offensive di agguato nel Basso Adriatico e lungo le rotte commerciali austriache.
Il 13 luglio 1915 partì da Brindisi e si portò in agguato nelle acque antistanti l'isola di Lissa dove attacco due torpediniere austriache. Prontamente individuato e sottoposto a violento fuoco di artiglieria, che lo danneggiò irreparabilmente, fu affondato con siluri dalla torpediniera austriaca T.65.