Skip Navigation LinksHome page > Storia e Cultura > Ufficio Storico > I musei della Marina > Forte San Salvatore di Messina
Il Forte San Salvatore di Messina


Veduta aerea

​Il Forte San Salvatore è ubicato nel centro urbano di Messina, dalla via S. Raineri all'estremità della zona falcata, sotto la stele della Madonna della Lettera.

La decisione di erigere la fortezza fu presa, nel XVI sec. per rendere più efficace la difesa del porto e della città (anche se più tardi i Borboni la utilizzarono per bombardare la città stessa in rivolta); la sua posizione strategica ne faceva uno strumento militare di estrema potenza.

La struttura del Forte si compone di una serie di cinte murarie convergenti verso il vero e proprio baluardo centrale, di forma semi-cilindrica. I bastioni alloggiavano batterie di artiglieria rivolte verso lo Stretto e verso l'imboccatura del porto. Attualmente si entra nella struttura attraverso una porta del '600 - sormontata da un'iscrizione in spagnolo riferita ai lavori eseguiti nel 1614 - incassata fra due contrafforti che si addossano al vecchio fronte, provvisto di una merlatura per fucilieri di epoca più recente.


Ingresso polveriera

 

 Al baluardo semicircolare (la polveriera) si accede attraverso un portale bugnato che immette in un salone rettangolare voltato a botte, in fondo al quale è possibile vedere i resti dell'antica Torre S. Anna, inglobata nella struttura del Forte. Una scala conduce alle sale superiori e poi ancora alla terrazza, dove sono collocate le casematte per le bocche da fuoco, strombate e profilate con pietra calcarea. Sopra questa si trova un'ulteriore terrazza che ospitava una seconda batteria di cannoni e i camminamenti di ronda sui muri perimetrali. Le strutture sono realizzate in pietrame e blocchetti calcarei, frammenti di laterizio e ciottoli di mare legati insieme con malta e sabbia. L'unica testimonianza del suo livello sul mare è data dalla Chiesa dei Catalani, in stile bizantino del XII secolo, con influenze arabe.

Nel 1934 fu eretta al centro del bastione, sui resti della Torre S. Anna, la stele della Madonna della Lettera, ora simbolo della città.

L'accesso è regolamentato, poiché la struttura si trova in un'area interna alla base della Marina Militare. Il percorso guidato al Museo, il cui ingresso è gratuito, è gestito dalla Marina Militare. Il Forte si può raggiungere con una navetta che parte dalla stazione, al costo di un biglietto del pullman. L'orario di ingresso è dalle 09.00 alle 16.00, dal lunedì al venerdì.