Skip Navigation LinksHome page > Mezzi > Navi

Comandante Foscari
Pattugliatori d'Altura Classe Comandanti (PGH) Comandanti
Idem animus eadem voluntas
La NaveLa storiaScheda TecnicaGalleria

Inserita nel progetto delle “Nuove Unità Minori Combattenti” (NUMC), Nave Comandante Foscari, è l’ultima delle quattro Unità consegnate alla Marina Militare Italiana appartenente alla Classe Comandanti. Le Unità di tale classe prendono il nome da Ufficiali della Marina decorati con medaglia d’oro al valore militare per essersi distinti, nel corso della seconda guerra mondiale, per coraggio ed ardimento.

Il taglio della prima lamiera del pattugliatore Comandante Foscari è avvenuto il 01/09/2000, il varo il 24/11/2000, le prove in mare il 20/05/2002 e la consegna della piattaforma il 02/08/2002. Operativa dall'anno seguente ha ricevuto la bandiera di combattimento il 31 gennaio 2004. Il Porto di assegnazione dell’Unità è quello di Augusta (SR), la dipendenza organica è il Comando della seconda squadriglia pattugliatori (COMSQUAPAT DUE) che a sua volta è alle dipendenze del Comando delle Forze da pattugliamento per la sorveglianza e la difesa costiera (COMFORPAT).

Si riportano di seguito le principali attività effettuate dall’Unità:

2004

Nell'ottobre la Nave ha ricevuto il cannone 76/62 con scudo stealth.

2005

Il 29 Agosto l’Unità è partita alla volta dei porti di Bordeaux, e successivamente Londra e Rota nell’ambito della campagna in Nord Europa.

Ad Ottobre l’Unità ha contribuito alla formazione di giovani Comandanti di Navi, partecipando alla 229^ Sessione di Scuola di Comando Navale.

2006

L'8 giugno 2006 la Nave è partita da Taranto per il Corno d’Africa affiancando Nave Etna nell’ambito della missione “ENDURING FREEDOM” sino al 3 dicembre dello stesso anno. Giunta in oceano indiano è stata sede di comando della TF 152, sostituendo la USS Enterprise, dal 28 giugno operante nell'oceano Indiano all'interno dell'operazioni alleate. Il comando è stato ceduto all'US Navy il 3 dicembre 2006.       

2008 - 2009

L'Unità ha poi partecipato dal 5 dicembre al 3 marzo all'operazione “IMPARTIAL BEHAVIOUR” sotto egida ONU, nelle acque antistanti il Libano.

2009

Nel Novembre ha inizio a La Spezia il programma di sperimentazione “DAVIDE”, con l’istallazione su Nave Foscari del cannone prototipico 76/62 SR della ditta Oto-Melara, impianto di artiglieria che rappresenta un’evoluzione dei sistemi tradizionali con l’impiego di munizionamento autoguidato.

2011

Nel Febbraio l’Unità attraversa il Canale di Suez alla volta dell’Oceano Indiano per prender parte all’esercitazione multinazionale “AMAN 11” svoltasi a Karachi (Pakistan), assolvendo nel contempo la missione di presenza e sorveglianza nelle acque del Corno d’Africa.

2012

Esercitazione complessa MARE APERTO-AMPHEX 2012, ambito cooperazione esercitazione multinazionale CANALE ’12 (paesi partecipanti all’iniziativa “VRMTC 5+5”) e bilaterale OASIS ’12 (Italia/Tunisia)

2013

Molteplici sono state le Operazioni di Vigilanza Pesca e Controllo Flussi Migratori nell’ambito della missione umanitaria Operazione Mare Nostrum, richiamo addestrativo presso MARICENTADD, esercitazione avanzata (AMPHEX 2013-1), esercitazione complessa con Unità NATO (Brilliant Mariner/Mare Aperto 13), ambito cooperazione/esercitazione bilaterale Oasis 2013 svoltasi a Biserta (Tunisia), sperimentazione di appontaggio e procedure per il rizzaggio dell’elicottero SH 90.

2014

Prima uscita il giorno 28 Gennaio 2014 per attività tecnica relativa alla sperimentazione operativa di biocombustibule ad uso duale, Nave Comandante FOSCARI è la prima Unità della “flotta verde”. Nel mese di Febbraio conclusasi con successo la V fase della campagna “DAVIDE” per la sperimentazione del munizionamento autoguidato DART (Driven Ammunition Reduced Time of flight) per IMPIANTO 76/62 Super Rapido cosiddetto “davidizzato”. Da Giugno ad Agosto l’Unità ha preso parte alla storica missione di neutralizzazione dell’arsenale chimico siriano, partecipando attivamente alla scorta della USNS CAPE RAY insieme ad altre marine O.N.U. ambito Operazione OPAC (Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche siriane).           Attualmente prosegue la partecipazione dell’Unità alla missione umanitaria Operazione Mare Nostrum. Prossimi impegni dell’Unità: nel mese di Ottobre è prevista la prova di “angaraggio” dell’elicottero SH 90 a bordo di Nave Foscari e nel mese di Dicembre la partecipazione  all’esercitazione bilaterale italotunisina OASIS 14 che si svolgerà nello Stretto di Sicilia.

Varie le attività svolte nell’ambito della cooperazione internazionale, alle quali la Nave ha preso parte, tra cui l’esercitazione GARBIN 2005, ADRION 2007 e 2008, l’HERMES 2008, la MEDEX 2009, la PHOENIX EXPRESS 2010, la CANALE 2007, 2009, 2010 e 2012, l’OASIS 2012 e 2013 ed infine l’Operazione OPAC (Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche siriane) nel 2014.

Dal 2005 ad oggi Nave Foscari è stata costantemente impegnata, con le altre Unità di COMFORPAT, nelle attività di Vigilanza Pesca nel Canale di Sicilia. Nel corso di tali attività, la Nave è stata chiamata più volte a partecipare ad operazioni di S.A.R. in favore di imbarcazioni di migranti partite dalle coste nord-africane alla volta delle coste sicule. A partire dal mese di Novembre 2013 l’Unità ha preso parte alla missione umanitaria “Operazione Mare Nostrum”, alla data odierna l’equipaggio di Nave FOSCARI ha soccorso più di 2500 naufraghi (tra i quali vi era un cospicuo numero di donne e bambini).