Skip Navigation LinksHome page > Mezzi > Navi

Espero
Fregate Maestrale
A nessuno secondo
La NaveLa storiaScheda TecnicaGalleria

La fregata Espero è un'unità missilistica e anti sommergibile appartenente alla Classe Maestrale. Costruita a Riva Trigoso la nave è stata varata il 19 novembre 1983 ed è entrata in servizio il 4 maggio 1985. È la settima delle otto fregate classe Maestrale in servizio nella Marina Militare che prendono il nome dai venti che soffiano sul Mar Mediterraneo. Espero è la brezza che soffia da ponente, nell'ora del tramonto. Il suo porto di assegnazione è Taranto ed è alle dipendenze del Comando delle Forze d’Altura (COMFORAL).

Progettata con specifiche predisposizioni per il contrasto dei sommergibili, Nave Espero ha altresì evidenziato notevole flessibilità di impiego e si è dimostrata negli anni capace di assolvere efficacemente un’ampia varietà di missioni. L’unità è in grado di svolgere i seguenti compiti:

  • difesa di convogli e altre Unità militari da minaccia aerea, navale e sottomarina;
  • controllo e interdizione di aree e linee di traffico marittime;
  • attacchi contro Unità di superficie e bersagli costieri in supporto alle operazioni anfibie;
  • contrasto alla pirateria e traffici illeciti;
  • evacuazione di personale non combattente da zone di conflitto;
  • ricerca e soccorso di imbarcazioni e personale in difficoltà;
  • capacità di Comando e Controllo mediante l’imbarco di uno Staff (nazionale/multinazionale) che opera in maniera autonoma in un’area Staff dedicata;
  • primo soccorso e stabilizzazione feriti grazie ad un’area ospedaliera attrezzata.

L’insieme delle capacità esprimibili rendono Nave Espero, così come tutte le navi della Marina Militare, ottima piattaforma impiegabile anche per aspetti non prettamente militari e quindi dalle significative capacità dual-use per operare efficacemente in compiti connessi anche al mondo civile.

Le principali attività svolte:

nel 1987 la Campagna in centro-sud America (campagna addestrativa, svolta con l’Unità Navale “gemella” Euro, toccando i porti di Dakar (Senegal), Rio de Janeiro (Brasile), Buenos Aires (Argentina), Montevideo (Uruguay), S. Salvador de Bahia (Brasile), Port of Spain (Repubblica di Trinidad e Tobago-Caraibi), La Guaira (Venezuela), S. Juan de Portorico (Puerto Rico), Norfolk (Virginia-USA), Hamilton (Bermuda), Ponta Delgada (Azzorre), dal 08-06 al 27-09.

Operazione “Golfo 1” dal 2 marzo al 11 agosto del 1988 (missione nata in seguito al protrarsi degli scontri IRAN-IRAQ per proteggere il naviglio mercantile, in transito nelle acque del Golfo Persico, dai possibili attacchi perpetrati da Unità iraniane); nel 1989 e nel 1991 la NAVOCFORMED (NATO Naval On-Call Force Mediterranean, Dispositivo alleato multinazionale di reazione rapida nel Mediterraneo).

Dal 18 giugno al 12 luglio 1991 la Joint OPS IT/US (Mediterraneo Orientale); dal 10 settembre al 17 ottobre 1991 l’esercitazione “Stendardo” ed esercitazione NATO “Display Determination (Emergency Deployment Readiness exercise).

Dal 1 febbraio al 25 maggio 1992 Operazione “Sharp Fence” e “Mare Nuovo 93-1” (missione condotta nelle acque internazionali dell’Adriatico al largo delle coste della Ex-Jugoslavia, al fine di assicurare l’embargo del traffico di armi verso la Ex-Jugoslavia, sotto l’egida dell’Unione Europea).

Dal 5 settembre al 20 dicembre 1993 Operazione “Sharp Guard” (missione condotta al fine di assicurare l'applicazione delle sanzioni economiche e l'embargo delle armi stabilite dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite nei confronti della Ex-Jugoslavia).

Operazione “Sharp Guard”, dal 27 aprile al 30 maggio del 1994.
Operazione “Sharp Guard”, dal 04 febbraio al 13 marzo 1995.

BOST (Basic Operational Sea Training) ovvero un periodo di addestramento NATO congiunto svolto in Gran Bretagna per sviluppare capacità di reazione e gestione degli eventi di Difesa Passiva, dal maggio ad agosto dello stesso anno.

Dal 2 gennaio al 24 marzo 1996 Operazione “Sharp Guard” e “MIDOP 2-96” - STANAVFORMED (Standing Naval Force Mediterranean, forza navale della NATO attivata il 30 aprile 1992).

Dal 9 settembre al 19 ottobre 1996 Addestramento Avanzato “Ministrex IT-US” e “Dinamic Mix 96” (esercitazione NATO combinata, interforze, che rifletteva tutta la gamma di operazioni di combattimento, compreso il mantenimento della pace e la gestione della crisi); Nel 1997 Controllo Antimmigrazione clandestina (Albania) (dal 21-02 al 18-04 e dal 03-05 al 13-06); dal 2 giugno al 21 luglio e dal 20 agosto al 13 dicembre 1998 partecipa alla STANAVFORMED e Operazione “Determined Force” (Operazione NATO composta da forze multinazionali per contribuire alla stabilizzazione dell’area balcanica).

Dal 19 gennaio al 4 maggio 2000 partecipa di nuovo alla STANAVFORMED; dal 26 gennaio al 9 marzo 2003 Esercitazione “MECO” (“Mise En Condition Opérationelle” Addestramento avanzato in collaborazione con la Marina Francese).

Dal 5 settembre 2004 al 19 febbraio 2005 Operazione “Enduring Freedom Resolute Behaviour” (pattugliamento in Mar Arabico attivato dopo gli attentati dell’11 settembre 2001).

Dal 21 settembre al 16 dicembre 2005 Operazione “Active Endeavour” (pattugliamento in Mar Mediterraneo sotto il Comando della NATO al fine di prevenire traffici terroristici o di armi di distruzione di massa e, più in generale, per garantire la sicurezza della navigazione) - STANAVFORMED.

UNIFIL – Operazione “Leonte” (United Nation Interim Force in Lebanon, Forza di interposizione in Libano allo scopo di effettuare operazioni di interdizione marittima nei confronti di traffici illeciti lungo le coste libanesi, ambito ONU), dal 03 al 19 ottobre 2006.

UNIFIL II – “Impartial Behaviour” (EUROMARFOR – Forza Marittima Europea), dal 20 febbraio al 05 giugno 2008.

Operazione “Active Endeavour”, da novembre a dicembre 2010.

Dal 15 febbraio al 26 giugno 2011 Operazione “Atalanta” (nata per il contrasto alle attività di pirateria nel Golfo di Aden e lungo le coste della Somalia).

Dal 7 all'11 novembre 2011 IONIEX 2011 (Esercitazione bilaterale Italia-Russia).

Dal 9 al 24 febbraio 2012 PROUD MANTA 2012 (Esercitazione avanzata ambito NATO finalizzata alla interoperabilità e cooperazione aerea, di superficie e sotto la superficie)-

Dal 14 maggio al 1 giugno 2012 Esercitazione “Mare Aperto-Amphex 2012”

Dal 6 al 19 febbraio 2013 Operazione “Vi.pe./Constant Vigilance” (per il controllo dei flussi migratori e la vigilanza pesca);

Dal 26 settembre al 07 ottobre 2013 Esercitazione “Mare Aperto/ Brillant Mariner 2013”.

Dal 7 al 10 ottobre 2013 Esercitazione “Passex Italo-Francese”.

Nel 2013 e 2014 presenza e sorveglianza in Mar Mediterraneo e partecipazione all’operazione “Mare Nostrum”;