Nell’allestire la mostra a carattere permanente, peraltro comunque suscettibile di miglioramenti e ampliamenti nel tempo, sono state ricercate possibili sinergie con organismi potenzialmente interessati. In tale quadro, considerato il tema della Sala Museale, un importante contributo è stato fornito dall’Associazione Radioamatori Italiani, che ha allestito una sala radio perfettamente funzionante. Non va infine sottaciuto il contributo fornito dalla locale sezione dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia.

Ma l’incoraggiamento finale è giunto dagli Enti locali, ovvero dal Comune di Ancona, dalla Provincia di Ancona e dalla Regione Marche, che hanno contribuito alla realizzazione di questa opera rivolta agli studenti. Grazie a loro, la sala delle colonne con i meravigliosi apparati d’epoca ed i filmati interattivi, la sala “Salvatore Pelosi” con una radiotrasmittente funzionante e la sala interattiva per i laboratori, potranno vivere la loro missione a contatto con i ragazzi.