Marina Militare

la fregata Grecale riprende il mare

1 marzo 2019 Gianluca Bello

Ha ripreso il mare dopo una sosta di manutenzione, la fregata Grecale.  Tre intensi giorni di attività in mare nelle acque del Mar Ligure, tra giovedì e sabato della scorsa settimana per testare gli apparati, gli impianti, e la strumentazione di bordo. L’equipaggio ha così ripreso l’addestramento con un percorso che lo vedrà impegnato con la nave per circa tre mesi, prima con l’addestramento preliminare in ambito Divisione Navale e poi, con il Tirocinio Navale a MARICENTADD.

L’attività è coincisa con una uscita addestrativa di reparto della Prima Divisione Navale, cui hanno partecipato il cacciatorpediniere Caio Duilio, la fregata Carabiniere e il rifornitore Vesuvio.  All’addestramento hanno contribuito anche due velivoli PA 200 – Tornado , dell’Aeronautica Militare. Il Comandante della Prima Divisione Navale è imbarcato con il suo staff su Nave Grecale per verificare i progressi addestrativo.

Numerosi i temi addestrativi: dalle manovre cinematiche in formazione, al rifornimento laterale in mare, alle esercitazioni di lotta antiaerea ed antisommergibile, nonché attività di difesa passiva, controllo del danno, antincendio ed anti falla.

L’attività è stata seguita e condotta da un team della Prima Divisione Navale, con il supporto di specialisti della difesa passiva MARINALLES, al fine di rendere più realistico ed impegnativo ogni scenario addestrativo.

L’addestramento per nave Grecale continuerà nei prossimi giorni con altre attività in mare ed esercitazioni a difficoltà crescente, con lo scopo ultimo di mettere l’Unità in condizione di affrontare l’impegnativo “Tirocinio Navale”, in modo rendere il binomio nave - equipaggio nuovamente pronto per il rientro in Squadra Navale.