Marina Militare

Per il recupero dei passeggeri a bordo della Nave “Diamond Princess” a Yokohama un team di bio-contenimento interforze con personale sanitario della Marina Militare

3 marzo 2020 Luigi Spagna

La Marina Militare ha partecipato alle operazioni di recupero dei passeggeri italiani e stranieri a bordo della nave “Diamond Princess” attraccata nel porto di Yokohama, inviando proprio personale sanitario.

Due ufficiali medici e un sottufficiale infermiere hanno collaborato con il team sanitario di bio-contenimento dell’aeronautica militare, coordinato dal colonnello medico Marco Lastilla, che partendo dall’aeroporto di Pratica di Mare ha raggiunto Tokyo.

Lì erano già presenti specialisti dell’Esercito e dell’Ospedale Spallanzani inviati per eseguire gli esami di laboratorio nei confronti dei connazionali ed europei da rimpatriare.

Una volta accertata la negatività da infezione da Coronavirus, il dispositivo messo in piedi dal Sistema Paese ha fatto ritorno in Italia dove tutti sono stati sottoposti ai previsti controlli ed avviati presso le strutture della città militare della Cecchignola per il periodo di osservazione previsto.