Marina Militare

Nave Luigi Durand de La Penne si addestra con le unità della NATO

8 ottobre 2020 Redazione SMD

​Il Cacciatorpediniere Luigi Durand de La Penne partecipa alla esercitazione multinazionale NATO per la certificazione del NRFC 2021.

Golfo del Leone. A partire dal 02 ottobre 2020, Nave Luigi Durand de La Penne  è impegnata nella esercitazione multinazionale DYNAMIC MARINER 2020, nell’ambito del Task Group 445.05, insieme a unità delle Marine Francese e Spagnola.

L’esercitazione DYNAMIC MARINER, nell’ambito della quale le forze impegnate si confrontano in attività addestrative “a partiti contrapposti”, prevede tre differenti fasi: una prima fase CET (Certification Evaluation Training), che si è svolta dal 28 settembre a 01 ottobre, una seconda fase FIT (Force Integration Training), che si è svolta dal 2 al 4 ottobre, ed una successiva fase TACEX (Tactical Exercise) che coinvolgerà le forze in gioco fino al 9 ottobre.

Durante la fase FIT Nave Durand de La Penne, insieme alla Fregata spagnola Alvaro de Bazan (Comandante del TG 455.05) e le Fregate Francesi Sourcuf e Guepratte, ha condotto attività addestrative quali rifornimento laterale, esercitazioni tra le Centrali Operative di Combattimento e esercitazioni di Guerra Elettronica di difesa anti-aerea (ADEX).

Durante la fase TACEX le esercitazioni proseguiranno simulando un conflitto tra le forze “BLUE” (di cui fa parte anche Nave Durand de La Penne) e le forze nemiche “RED”: in questa fase, al fine di massimizzare il ritorno addestrativo, sarà enfatizzato il realismo in tutte le attività.

La DYNAMIC MARINER 2020, un appuntamento al quale ogni anno la Marina Militare non manca di partecipare, ha lo scopo di testare la prontezza operativa della NATO RESPONSE FORCE (NRF) e di certificare l’idoneità del futuro NRF Commander, che nel 2021 sarà assicurato dalla Francia: essa rappresenta una preziosa occasione per accrescere il livello di addestramento degli equipaggi coinvolti, consolidare la naval diplomacy e accrescere l’interoperabilità con le Unità delle altre Marine della NATO.