Fregate A/S Classe Maestrale (FFGH)

Classe Maestrale

Rapido Velocior Euro
La NaveLa storiaIl ComandanteScheda TecnicaGalleria

La Fregata Euro, costruita nei Cantieri Navali del Tirreno di Riva Trigoso, è la sesta delle otto fregate classe Maestrale in servizio nella Marina Militare che prendono il nome dai venti che soffiano sul Mar Mediterraneo. Euro è un vento che spira all'aurora da levante, è relativamente moderato e si muove dalle coste africane fino a lambire le coste ioniche, portando con sé aria calda. Varata il 25 aprile 1983, il suo porto di assegnazione è Taranto ed è alle dipendenze del Comando della Seconda Divisione Navale (COMDINAV DUE).

Progettata con specifiche predisposizioni per il contrasto dei sommergibili, Nave Euro ha altresì evidenziato notevole flessibilità di impiego e si è dimostrata negli anni capace di assolvere efficacemente un’ampia varietà di missioni. L’Unità è in grado di svolgere i seguenti compiti:

  • difesa di convogli e altre Unità militari da minaccia aerea, navale e sottomarina;
  • controllo e interdizione di aree e linee di traffico marittime;
  • attacchi contro Unità di superficie e bersagli costieri in supporto alle operazioni anfibie;
  • contrasto alla pirateria e traffici illeciti;
  • evacuazione di personale non combattente da zone di conflitto;
  • ricerca e soccorso di imbarcazioni e personale in difficoltà;
  • fornire capacità di Comando e Controllo mediante l’imbarco di uno Staff (nazionale/multinazionale) che opera in maniera autonoma in un’area Staff dedicata;
  •  effettuare il primo soccorso e stabilizzazione feriti grazie ad un’area ospedaliera attrezzata.

Nave EURO non è tuttavia solo un mezzo in grado di sviluppare proiezione di capacità dal mare, ma è anche un’Unità polivalente, di più ampie e diversificate potenzialità e con significative capacità dual-use, impiegabile, ad esempio, anche in missioni umanitarie e di supporto alla protezione civile. Infatti, come tutte le Navi militari nazionali, è un luogo protetto e del tutto autosufficiente, in grado di rischierarsi con minimo preavviso ovunque, nel mondo, ove vi sia necessità di intervento.