Egitto
Incrociatore ausiliario



 


 


Cantiere:

Stabilimento Tecnico Triestino
Impostazione: 1927
Varo: 1928
Requisita: 1940
Perdita: 1942

Dislocamento:

3.311 t.

Dimensioni:

Lunghezza: 96 m
Larghezza: 13,6 m
Pescaggio: 7,3 m

Apparato motore:

1 diesel B&W
1 elica
Potenza: 1950 cv

Velocità:

12,5/15 nodi

Armamento:

2 cannoni da 102/45 mm
5 mtg da 13,2 mm

Equipaggio:

120 tra Ufficiali, Sottufficiale e Comuni

Impiegata sulla Linea 56 e 57 ADRIATICO-SIRIA-EGITTO. Dal 2 maggio al 5 luglio 1939 rimase in sosta a Trieste per lavori di trasformazione. Il 7 luglio riprese il servizio sulla Linea 54 ADRIATICO-GRECIA-TURCHIA la Linea 51 BARI-BRINDISI-EGEO fino al giugno 1940. Il 22 giugno viene requisita una prima volta dalla Regia Marina che la gestì per pochi giorni. Il 30 luglio 1940 fu requisita definitivamente ed iscritta come Incrociatore Ausiliario in qualità di Scorta Convogli. Il 1 marzo 1942 alle 05.30 in vista di Taranto, proveniente da Messina di scorta al Mercantile Alessiana, urtò una mina ed affondò con la perdita di 16 uomini.