Aquileia
ex Prins de Nederlandes
Nave Ospedale



 


 


Cantiere:

Nederlandsche Scheepsbouw Mij di Amsterdam
Impostazione: 1913
Varo: 1914
Perdita: 1943

Dislocamento:

9448 t.

Dimensioni:

Lunghezza: 151,79 m
Larghezza: 17,43 m

Apparato motore:

2 motori 4 cilindri a quadruplice espansione
6 caldaie
2 eliche
Potenza: 7.200 cv

Velocità:

14,5  nodi

Equipaggio:

340 tra medici ed equipaggio

Costruito per conto della Compagnia di Navigazione Netherlands S.S. & Co con il nome di Prins de Nederlandes. Nel 1935 venne acquistata dal Lloyd Triestino e ribattezzata Aquileia. Fu requisita una prima volta dal 1935 al 1937 e impiegata in Africa Orientale Italiana, con il trasporto di 4138 persone in quelle terre ed il rimpatrio di 4473 feriti. Nuovamente requisita per la Guerra di Spagna, effettuò tra il marzo 1938 ed il giugno 1939 undici viaggi tra Napoli e Cadice, trasportando 2063 militari in Spagna e 5571 feriti ed ammalati in Italia. Le terza ed ultima requisizione avvenne a Napoli il 25 maggio del 1940. Entrando nuovamente in servizio come nave ospedale il 13 giugno dello stesso anno, effettuò 84 missioni con il trasporto di circa 51.000 feriti e malati. Alla data dell'armistizio, fu catturata dai tedeschi a La Spezia. Il personale Italiano fu sbarcato e la nave fu usata dai Tedeschi fino al 15 dicembre 1943 quando fu distrutta da un incendio a Marsiglia. Il 26 giugno 1944 il relitto fu affondato dai Tedeschi nel tentativo di ostruire il porto di quella città.