Sezione Torpediniere
Sottosezione Torpediniere di alto mare
Pellicano




Cantiere: Odero Sestri - Genova
Impostazione: luglio 1896
Varo: 7-4-1899
Completamento: 11-12-1900
Radiazione: 17-4-1920
Dislocamento: c.n. 184 t
Dimensioni: Lunghezza: f.t. 48,72 m
Larghezza: 5,74 m
Immersione: 1,55 m
Apparato motore:

3 caldaie Blechynden
2 macchine alternative verticali a triplice espansione
2 eliche

Potenza:: 2.680 cv
Velocità: 23 nodi
Combustibile:: 38 t di carbone
Autonomia:

1.520 miglia a 8 nodi
630 miglia a 16 nodi
280 miglia a 21 nodi

Armamento:

2 tubi lanciasiluri da 356 mm singoli in posizione centrale
2 cannoni revolver singoli da 37 mm Hotchkiss

Equipaggio: 28 tra ufficiali, sottufficiali e marinai

Tipo costiero di 1ª classe, progettato dal ten. col. g.n. Leone Lesti; secondo prototipo di torpediniera costiera sperimentale, di progettazione e costruzione interamente italiana; l’unità risultò poco veloce e soggetta a frequenti avarie dell’apparato motore; pur avendo buone qualità nautiche ebbe caratteristiche inferiori perfino alle torpediniere tipo "Schichau"; dopo l'investimento, il 12 giugno 1911 da parte dell'Avvoltoio, fu riparata e destinata alla Scuola meccanici.