Marina Militare

Venerdì 19 luglio, nella base di Brindisi, a bordo dell’unità da sbarco della Marina, nave San Marco, si è svolta la cerimonia di avvicendamento al Comando della 3ª Divisione Navale.

23 luglio 2019 Stefano CICCARELLI

Venerdì 19 luglio, nella base di Brindisi, a bordo dell’unità da sbarco della Marina, nave San Marco, si è svolta la cerimonia di avvicendamento al Comando della 3ª Divisione Navale (COMDINAV TRE).

Il Comandante in Capo della Squadra Navale, ammiraglio di squadra Donato Marzano, ha presieduto la cerimonia nella quale il contrammiraglio Flavio Biaggi ha passato il timone della 3ª Divisione Navale al contrammiraglio Alberto Sodomaco proveniente dal Comando Operativo di vertice Interforze dove ha ricoperto l’incarico di Capo Divisione Piani.

Dopo aver ringraziato le autorità civili, militari e i tanti ospiti presenti, espressione e testimonianza degli stretti legami che uniscono la Base Navale e la Marina alla città di Brindisi, il contrammiraglio Biaggi ha rivolto un pensiero commosso ai colleghi prematuramente scomparsi nel corso del suo incarico: il Capo di 3ª classe Cosimo Gallone, la guardia giurata Loredana Sciarra ed il 1° Maresciallo Andrea Fazio.

Sul ponte di volo di nave San Marco, ha ripercorso l’intensa attività svolta nei ventuno mesi del suo comando, ricordandone i momenti più significativi, tra i quali l’operazione Mare Sicuro”, che per due volte ha guidato da comandante tattico. Inoltre, ha salutato e ringraziato tutti i comandi che collaborano e supportano la Divisione.

Dinnanzi agli stendardi delle unità navali dipendenti dalla 3ª Divisione, Nave San Giusto, Nave San Marco, Nave San Giorgio e Nave Garibaldi, il contrammiraglio Sodomaco ha ricevuto quindi un’importante incarico indicando nel personale, il “vero moltiplicatore di forza e anima di ogni organizzazione”, e nel lavoro sinergico e coordinato con le diverse realtà presenti nel Comprensorio Difesa di Brindisi, il centro della propria azione di comando.

A chiudere la cerimonia, l’allocuzione del Comandante in Capo della Squadra Navale, l’ammiraglio Marzano, che nel salutare gli ospiti e le autorità intervenute, ha evidenziato l’importanza della Base Navale di Brindisi: “la componente anfibia della Marina e la Brigata San Marco vivono, lavorano e si addestrano insieme qui a Brindisi”.