CARATTERISTICHE DELLA LUCE
 

Gli elementi che consentono l'identificazione dei segnalamenti luminosi, sono il tipo della luce, il colore della luce ed il periodo. Per tipo della luce si intende quella caratteristica che deriva dal rapporto, fisso o variabile, fra durata della luce e durata0 dell'eclisse. Per periodo si intende l'intervallo di tempo entro il quale si sviluppa l'intero ciclo della caratteristica di un segnalamento.
Le caratteristiche luminose utilizzate nella segnaletica marittima sono le seguenti:

Classe e Descrizione

Sigla

Illustrazione

FISSA
Luce continua, di colore ed intensità costanti

F

INTERMITTENTE
La durata totale della luce nel periodo è maggiore della durata totale delle eclissi. Le eclissi, di solito, hanno uguale durata.
 
a eclisse singola
singola quando una sola eclisse viene regolarmente ripetuta.

Oc

a gruppi di eclissi
quando un gruppo di eclissi (di numero specificato) viene regolarmente ripetuto. Nel periodo la durata totale della luce può essere uguale alla durata totale delle eclissi.

Oc(2)

a gruppi compositi di eclissi
simile al precedente, solo che i gruppi successivi hanno un diverso numero di eclissi; nel periodo la durata totale della luce può essere uguale alla durata totale delle eclissi.
Oc(2+1)

ISOFASE
La durata della luce è uguale alla durata dell'eclisse.
Iso  
A LAMPI
La durata totale della luce nel periodo è minore della durata totale delle eclissi. I lampi hanno normalmente uguale durata.
   
a lampi singoli
regolarmente ripetuti in numero inferiore a 50 lampi al minuto.
 
a lampi lunghi
la durata del lampo (regolarmente ripetuto) non è inferiore a 2s.
LFl
a gruppi di lampi
quando un gruppo di lampi (indicati dal numero) viene regolarmente ripetuto nel periodo.
Fl(2)
a gruppi compositi di lampi
simile al precedente, eccetto che i gruppi successivi, nel periodo, hanno differente numero di lampi (indicato).
Fl(2+1)
SCINTILLANTE
Luce nella quale la frequenza non è minore di 50 lampi ma è minore di 80 lampi al minuto
   
continua
quando il lampo e regolarmente ripetuto
Q
a gruppi
quando un gruppo di lampi (indicati dal numero) viene regolarmente ripetuto.
Q(3)
Una caratteristica particolare è riservata al segnale cardinale Sud Q(6)+LFl
SCINTILLANTE RAPIDA
Luce nella quale la frequenza non è minore di 80 lampi ma è minore di 160 lampi al minuto.
   
continua
quando il lampo rapido è regolarmente ripetuto
VQ
a gruppi
quando un gruppo di lampi rapidi (indicati dal numero) viene regolarmente ripetuto.

VQ(3)

 
Una caratteristica particolare è riservata al segnale cardinale Sud VQ(6)+LFl
CODICE MORSE
Luce che, con chiara differenza della durata dei lampi, rappresenta una lettera dell'alfabeto Morse (indicata in parentesi).
Mo(A)
FISSA ED A LAMPI
Luce fissa alla quale viene sovrapposta una luce a lampi più intensa.
F Fl
ALTERNATA
Luce che mostra, alternativamente colori diversi.
Al WR