I FARI

Fari

I fari, che rappresentano i principali ausili alla navigazione, sono costruzioni solitamente realizzate in punti cospicui della costa e in ogni caso rilevabili dal mare sia di giorno sia di notte. I fari possono essere eretti sul litorale, sulle alture poco distanti dal mare, su scogli, su isolotti e in mare su bassi fondali.
Il faro è costituito da una struttura fortemente sviluppata verticalmente (torre) alla cui sommità è posizionata la “lanterna”, realizzata con speciale struttura metallica “a gabbia” contornata da vetri piani o curvi e sormontata da una cupola emisferica o conica. Nella lanterna sono alloggiate le apparecchiature luminose.
Per renderlo facilmente riconoscibile rispetto la zona circostante, la struttura del faro è tinteggiata con colori e motivi particolari (bianco, a strisce bianco nere o bianco rosse, a scacchi, ecc.). Nelle ore notturne la sua visibilità è assicurata da fasci o lampi luminosi. Le sorgenti luminose dei fari sono generalmente di colore bianco e le portate nominali, con media trasparenza atmosferica, sono maggiori o uguali alle 15 miglia nautiche. Le funzioni dei fari sono quelle di facilitare, ai naviganti, l'atterraggio nei porti e il riconoscimento dei punti costieri, fornendo punti sicuri di riferimento per la verifica della navigazione anche nelle rotte d'altura.

Fari Particolari

Oltre ai fari tradizionali esistono altre tipologie particolari di fari. Tra questi:
Fari aeromarittimi. Sono dotati di particolari dispositivi ottici che consentono di deflettere parte dal fascio della luce di 10°-15° sopra l’orizzonte per consentirne la visibilità anche da parte degli aerei.
Fari direzionali. Questi fari emettono un fascio luminoso visibile in un settore molto ristretto allo scopo di definire una direzione da seguire. Il settore può essere affiancato da altri settori con intensità fortemente ridotta o differenti per colore o altre caratteristiche.
Fari addizionali. Sono montati sulle stesse strutture del faro principale ed emettono un fascio di luce rossa in un determinato settore per indicare un particolare pericolo (scogli affioranti, secche, ecc..)